Cerca

l'intervista

Ladispoli, Manoni: "Orgoglioso di essere il capitano"

Le dichiarazioni della punta sulla stagione in corso ed il proprio percorso

06 Febbraio 2020

Francesco Manoni, Ladispoli

Francesco Manoni, Ladispoli

Francesco Manoni, Ladispoli

Francesco Manoni, forte attaccante in forza al Ladispoli, è sempre più leader all'interno di un gruppo che è con l'acqua alla gola nel girone G di serie D ma che ha pure la voglia e la fame necessaria, per compiere magari un'impresa.Domenica, i rossoblu hanno sconfitto il Budoni nel secondo scontro diretto consecutivo vissuto allo stadio Angelo Sale."Si -racconta Manoni- avevamo necessità estrema di un successo ed è arrivato, fortunatamente. La reazione alla sconfitta con la Vis Artena è stata dunque ottima, ora dobbiamo pensare già al prossimo impegno e pensare positivamente, con fiducia rinnovata e coraggio".L'attaccante originario di Bassano Romano ha segnato una delle due reti che i tirrenici hanno rifilato ai sardi; Manoni, nonostante i ventidue anni soltanto compiuti, è anche il capitano della squadra: è il condottiero dunque, prescelto da Michele Zeoli."Realizzare goal -prosegue la punta- è sempre importante per un attaccante ma lo è di più essere il capitano di un gruppo che rappresenta a livello nazionale una città nobile nel calcio come Ladispoli: di questa responsabilità che mi è stata affidata, onestamente, sono molto orgoglioso".La lotta per la permanenza nella categoria è molto complicata ma l'ex calciatore del Monterosi, mostra un moderato ottimismo."Più che altro -prosegue Manoni- mi sento di poter esprimere un giudizio positivo sui miei compagni di squadra, sul mister, lo staff dirigenziale e patron Paris. Stiamo vivendo un'annata tosta ma ce la stiamo mettendo veramente tutta tutti per centrare l'obiettivo prefissato dai vertici del club che è appunto, la permanenza nel massimo campionato dilettantistico nazionale".Durante il mercato invernale il classe 1997, in virtù di un grande rendimento prodotto con la casacca ladispolana, è stato oggetto di numerose richieste anche da parte di club professionistici."Ho giocato nella Lazio, nella Viterbese, al Monterosi ma l'avventura qua al Ladispoli ha un sapore particolare; per me si tratta di un'esperienza fondamentale che va ad incrementare  un percorso formativo ad oggi sicuramente più ricco, sia umanamente che professionalmente".Doveroso, in conclusione, chiedere a Manoni un giudizio sul cammino stratosferico della sua ex squadra, il Monterosi, nel girone E della serie D."Guarda, il Monterosi è un grandissimo club composto da un presidente, Capponi e da un diesse, Donninelli, di grande caratura sotto ogni profilo. Meritano tutto ciò che stanno raccogliendo. Mister D'Antoni sta facendo un lavoro straordinario, la squadra ha tanta qualità e lo si vede dalle prestazione ed ovviamente dai risultati. Auguro di cuore a loro di sbarcare in Lega Pro: sono molto legato ai biancorossi, faccio, in maniera appassionata, il tifo per loro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE