Cerca

l'intervista

Atletico Terme Fiuggi, Passaro: “Il calcio manca, ora penso agli studi”

L'attaccante sulla stagione: “Qui mi trovo bene” e un saluto speciale: “Un pensiero al nostro prof. Russo, ha vinto una grande battaglia, sono felice”

20 Aprile 2020

Marco Passaro ©MixZoneAgency

Marco Passaro ©MixZoneAgency

Marco Passaro ©MixZoneAgency

Marco Passaro approfitta della quarantena per ripercorrere le tappe di una stagione a tratti esaltante: “Da quando sono arrivato – l'attaccante si è unito all'Atletico Terme Fiuggi a Gennaio – mi sono subito inserito. Ho trovato un ambiente fantastico, pieno di entusiasmo dato anche dagli ottimi risultati che abbiamo centrato. Posso solo parlar bene di questa esperienza”. Al momento però c'è da stare a casa e avere pazienza. Periodo che Passaro sta sfruttando per raggiungere altri traguardi, stavolta fuori dal campo: “Frequento la facoltà di Economia e ora approfitto del maggior tempo a disposizione per concentrarmi sullo studio. Il campo però manca, sono sincero, giocando da una vita sento la mancanza degli allenamenti, dello spogliatoio e di quella sana tensione che c'era la domenica. Chi vive il calcio sa bene cosa intendo”. Passaro chiude però con un saluto speciale: “Ai tifosi del Fiuggi auguro di poter tornare presto a respirare calcio, è una città magnifica in cui mi sono trovato benissimo e che vive di sport con entusiasmo. Un saluto lo voglio mandare anche al nostro preparatore, il prof. Russo. E' tornato a casa e ne sono molto felice, ha vinto una grande battaglia”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni