Cerca

L’INTERVISTA

Luigi Lucchese: "Cassino, dobbiamo fare meglio"

Il centrocampista ex Trastevere commenta il primo ko stagionale nel derby laziale contro l’Insieme Formia proiettandosi già al prossimo futuro

29 Settembre 2020

Luigi Lucchese: "Cassino, dobbiamo fare meglio"

Image title

Centrocampista classe 1988 nato a Frosinone, Luigi Lucchese domenica ha fatto il suo debutto con il Cassino nel primo match della stagione 2020/2021. L’ultima volta che aveva vestito questa maglia era in Eccellenza nella stagione 2014/2015 quando disputò 32 partite segnando 4 reti in campionato. Da lì 5 stagioni consecutive di D con le maglie di Isola Liri, Flaminia, Sammaurese e Trastevere con 159 gare in campionato condite da 27 gol con una media realizzativa alta considerando che parliamo di un centrocampista. Ecco la sua intervista integrale:


Buonasera Luigi, domenica è arrivata una sconfitta nel derby laziale contro la neopromossa Insieme Formia: come giudichi la vostra prova? Com’è stata la partita?

"Si, purtroppo domenica abbiamo iniziato il nostro campionato con una sconfitta. E’ stata una prova dai due volti dove il primo tempo siamo scesi in campo un po’ timorosi ma nel secondo tempo abbiamo fatto una buona mezz’ora dove avremmo meritato credo il pareggio avendo avuto 3-4 occasioni importanti. Siamo dispiaciuti per la sconfitta ma consapevoli che possiamo e dobbiamo fare meglio".


Tu sei arrivato in estate dopo l’esperienza Trastevere: che ambiente hai trovato? Come procede il lavoro di questi mesi? Com’è stata la ripresa dell’attività dopo tutti questi mesi di stop?

"Si, sono arrivato qui a Cassino dopo due anni trascorsi benissimo a Trastevere, ho trovato un ambiente ed una società che già in parte conoscevo che mi ha accolto molto bene. Ho trovato un bel gruppo di ragazzi consolidato con cui mi trovo molto bene. Stiamo lavorando in maniera meticolosa da 2 mesi sapendo che c’è ancora molto da fare essendo la nostra squadra molto giovane. La ripresa è stata sicuramente dura però c’era voglia di ricominciare dopo un periodo così lungo di inattività".


Prossima sfida altro derby laziale in cui ospitate il Monterosi: come vi preparerete alla gara in casa? Cosa temete di più della squadra di D’Antoni?

"Abbiamo voglia di rifarci e di disputare una grande prestazione consapevoli della forza dell’avversario e dello spessore dei giocatori del Monterosi, uno tra tutti il mio ex compagno ed amico Paolo Capodaglio (ride, ndr). In più sono allenati da un grande allenatore come D’Antoni con cui ho avuto la fortuna di allenarmi ai tempi del Frosinone e già all’epoca si vedeva che sarebbe stato un ottimo allenatore".


Obiettivo stagionale? Hai un sogno nel cassetto?

"L’obiettivo stagionale della squadra è quello di fare un campionato tranquillo, con la consapevolezza però di lottare ogni partita rendendo dura la vita agli avversari. Per i sogni ormai sono vecchio anche se è sempre bello sognare, mi piacerebbe giocare ancora tanti anni e magari riuscire, nell’arco di un paio di anni, a riportare il Cassino in serie C".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE