Cerca

L’INTERVISTA

Valerio Giordani: "Anzio, Trastevere ed il Covid"

Parola al difensore classe 1992 nativo di Anzio che ci racconta il suo rapporto con la città natale, la squadra attuale ed il futuro

09 Ottobre 2020

Valerio Giordani: "Anzio, Trastevere ed il Covid"

Valerio Giordani in Bari - Trastevere (Ph. Domenico Bari)

E’ tornato in estate nel Lazio dopo aver continuato a girare avendo giocato, nel corso della sua carriera, sia in C che in D con un inizio proprio all’Anzio in Eccellenza nella stagione 2009/2010 con la vittoria del campionato e la promozione in D. Ecco l’intervista integrale a Valerio Giordani, nuovo acquisto del Trastevere:


Buonasera Valerio, come procede la ripresa delle attività? Ti stai trovando bene dal tuo ritorno nel Lazio al Trastevere? Che ambiente e che società hai trovato?

"La nostra stagione è partita agli inizi di agosto ed allenamenti a parte, però, tornare a giocare gare ufficiali è stata davvero una grande sensazione. È logico che però,con il pubblico sarebbe ancora più bello. Mi sto trovando molto bene al Trastevere, mi sto ambientando, Roma è gigante e l’avevo vissuta solo da ‘turista’. Fondamentale per il mio ritorno qui è stata la chiamata del Ds Mattiuzzo, abbiamo un modo molto simile di vedere il calcio,mi ha convinto la fame e la voglia di far bene, passando ovviamente per il lavoro giornaliero. Già dallo scorso anno ero rimasto molto colpito dall’ambiente Trastevere, viverlo ha confermato le mie impressioni, ho girato un pó per l’Italia ed è davvero difficile trovare società di questo genere. E’ un ambiente positivo dove si può fare calcio ed essere ambiziosi".


Voi avete vissuto da vicino il problema del Covid: che giudizio ti senti di dare su questa problematica? Avete paura o è più forte la voglia di andare avanti?

"Si è vero, noi l’abbiamo vissuta da vicino e la cosa che ovviamente ha fatto più male è stato vedere i miei compagni di squadra in isolamento lontano dalle famiglie ma questo non ha fatto altro che rafforzare il nostro gruppo, penso che nei momenti di difficoltà si veda il vero valore delle persone e noi ne siamo usciti più forti e più uniti. La voglia di andare avanti è sicuramente più forte di tutto".


Quali sono gli obiettivi personali e di squadra per questa stagione?

"Il campionato è iniziato da appena due giornate, è chiaro che sarebbe sbagliato fare pronostici, a mio avviso la nostra è una rosa completa in tutti i reparti e molto competitiva. Lavoriamo forte e duro tutti i giorni, ho sensazioni positive e quando guardo i miei compagni in allenamento vedo la voglia di far bene e la voglia di vincere. Questa è una cosa mi piace e mi gasa da morire, l’obiettivo di squadra è un nostro segreto e ce lo teniamo stretto. Per quanto riguarda i miei obiettivi personali ho voglia di migliorarmi sempre, mi piace dare tutto me stesso dentro e fuori dal campo facendo conoscere sia Giordani il giocatore che Valerio l’uomo".


Cosa rappresenta per te Anzio? In carriera se dovessi stilare una tua top 3 di calciatori con cui hai costruito il miglior rapporto umano chi nomineresti?

"Anzio per me è casa, è la mia vita e l’ho tatuato sulla mia pelle. E’ qualcosa che non si può spiegare, la mia è una famiglia storica portodanzese e per quanto riguarda l’Anzio Calcio indossare la maglia della mia città e aver portato la fascia di capitano per me è stato un onore. Sarò sempre tifoso della squadra della mia città. Sinceramente non sento di poter dire solo 3 nomi, mi piace creare rapporti molto forti con i miei compagni di squadra. Il calcio mi ha dato tanto, mi ha insegnato tanto e mi ha fatto conoscere tanti ragazzi che sono stati miei compagni di viaggio e di vita. Ho molti amici sparsi in tutta Italia e sono tutti nel mio cuore, nel cuore del Bro (è così che mi chiamano un po’ tutti)".


Quale è il tuo sogno nel mondo del calcio?

"Il mio sogno sarebbe quello di fermare il tempo perché sto invecchiando e tra qualche anno dovrò decidere cosa fare da grande. Scherzi a parte il mio sogno,ad ora, coincide con il nostro obiettivo stagionale, che però è un segreto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE