Cerca

focus

Tra giovani e colpi di mercato: l'Atletico Terme Fiuggi vola

Grande avvio per la squadra di Incocciati dove brillano non solo i recenti acquisti ma anche tanti ragazzi cresciuti nel vivaio del club

14 Ottobre 2020

Tra giovani e colpi di mercato: l'Atletico Terme Fiuggi vola

Beppe Incocciati guida un allenamento ©atleticotermefiuggi

L'Atletico Terme Fiuggi è stata una di quelle società che in estate ha infiammato il calciomercato. Tanti e importanti i colpi messi a segno dal ds Manfra a dimostrazione delle ambizioni nutrite dal presidente Davide Ciaccia e dal patron Mario Ciaccia. Non ultimo lo sforzo per portare a Fiuggi un giocatore del calibro di Fabrizio Melara, esterno d'esperienza con più di 200 partite tra Serie B e C. Non è un caso che sia stato proprio lui a decidere l'ultimo match contro la Vastese, regalando a mister Incocciati i tre punti grazie ad un sinistro vellutato che la stessa Lega Nazionale Dilettanti ha eletto tra i gol più belli dell'ultimo turno di Serie D. L'Atletico Terme Fiuggi però non è solo Melara, colpo a effetto e di prestigio. Dietro di lui c'è infatti un esercito di giovani che arriva direttamente dal vivaio. Proprio contro la Vastese, l'Atletico Terme Fiuggi ha chiuso con in campo due giovanissimi come Cifarelli e Gallinari, assieme a quel Rizzitelli che nella sua nuova vita da terzino sta strappando applausi a ripetizione. A questi vanno poi aggiunti i vari Formisano, Lo Duca e Cibei, che scalpitano in allenamento anche se ancora in attesa dell'occasione giusta per mettersi in mostra. Sei giocatori cresciuti nel settore giovanile (prima sotto la denominazione Sff Atletico e ora Atletico Terme Fiuggi, ndr) sono la prova tangibile di quanto la proprietà non abbia perso di vista le promesse iniziali, promuovendo con i fatti e non solo a parole i talenti del territorio. Ad oliare l'ingranaggio ci ha pensato poi una “vecchia volpe” come Beppe Incocciati. Mister navigato ma soprattutto coraggioso perchè, diciamocelo, al giorno d'oggi trovare un tecnico disposto a puntare tanto sui giovani non è impresa semplice. I nomi Zaccone e D'Andrea, due ex rossoblù e ora rispettivamente alla Primavera del Genoa e alla Salernitana, fanno capire subito le capacità che ha il tecnico di trasmettere ai giovani la sua esperienza da giocatore di Serie A. L'Atletico Terme Fiuggi, tra colpi di mercato e giovani rampanti, ha iniziato alla grande questa stagione dimostrando di voler sì guardare in alto (nel prossimo futuro il centro sportivo del Capo I Prati diventerà una vera e proria cittadella dello sport, ndr) ma senza recidere quelle radici che affondano nella tradizione di una città ricca di storia e passione com'è Fiuggi. La strada è quella giusta, ora non resta che continuare a correre...

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE