Cerca

L’INTERVISTA

Insieme Formia, Pirolozzi: "Rispetto si, ma nessun timore"

Parola al vincitore del sondaggio social del weekend di Serie D che si confessa tra passato, presente e futuro

15 Ottobre 2020

Insieme Formia, Pirolozzi: "Rispetto si, ma nessun timore"

Nicola Pirolozzi (Ph. Chiara Faedo)

Conquistare 9 punti nelle prime 3 giornate di campionato non era sicuramente nei piani di Nicola Pirolozzi che sta guidando l’Insieme Formia in questo inizio di stagione. Si è aggiudicato il sondaggio social dell’ultimo weekend ed è stato intervistato ai nostri microfoni.


Buonasera Nicola, complimenti per la vittoria del sondaggio: vuoi raccontarci qualche retroscena su queste 48 ore di voti? Chi hai coinvolto? Vuoi dedicare la vittoria a qualcuno?

"Buonasera a voi, sono state 48 ore di curiosità, di sfottò da parte dei miei amici dove mi annunciavano continuamente che ero in testa a questo sondaggio però fa sempre piacere essere chiamati in causa su queste cose anche se è un gioco. Sono stati coinvolti un po' tutti: amici, conoscenti, tifosi ma soprattutto familiari. Questa vittoria la voglio dedicare a tutti quelli che mi sono stati vicino, ma soprattutto ai nostri tifosi che domenica scorsa, nonostante il divieto di entrare, ci sono stati vicino al di fuori dello stadio".


Tre vittorie in 3 giornate: vi aspettavate di partire così forti? Quale è secondo te il vostro segreto in questa parte iniziale di campionato?

"Se devo essere sincero no, non mi aspettavo di partire così forti, anche perché siamo una neopromossa con tanti giocatori giovani ma tutti ben motivati. Per molti di loro è la prima esperienza in D e per questo mi sento di dire che forse è proprio questo il segreto o meglio ‘quel qualcosa in più’ che ci ha permesso di partire bene".


Sabato vi aspetta una difficile trasferta in casa della corazzata Latte Dolce: come vi sentite in vista della trasferta sarda? Siete pronti? Temete qualcuno?

"Si, sabato affronteremo una delle squadre che punta a vincere il campionato però noi vogliamo affrontare tutte le partite con una giusta determinazione e concentrazione, sperando di uscire da ogni campo a testa alta al di là di chi sia l'avversario. Ci siamo promessi di rispettare tutti ma temere nessuno!".


In carriera chi sono Presidente, ds, allenatore e compagno di squadra a cui sei più legato?

"Ovviamente un legame particolare lo sento con il mio presidente attuale Alessandro Anelli: grande uomo, grande persona che da sempre ha creduto nella possibilità che questa squadra potesse raggiungere alti livelli e piano piano, partita dopo partita, insieme stiamo cercando di raggiungerli. Un ringraziamento doppio perchè mi ha anche consegnato la fascia da capitano affidandomi la responsabilità di ‘guida’ della squadra e questo mi dimostra la stima che ripone in me, ovviamente reciproca. Non posso non ricordare anche il presidente del Palestrina Augusto Cristofari, il quale ha avuto un ruolo fondamentale sia nella vita che nel mondo del calcio. Come DS nomino il grande Rolando Conte che per me è stato un po' tutto. Ho avuto diversi allenatori bravi ma mi sento di chiamare in causa sia il mister Claudio Solimina e sia il mister Sasà Amato poichè con loro ho raggiunto i traguardi più alti della serie D. 

Come compagno di squadra non posso fare a meno di nominare Sasà Cangiano, ho avuto la fortuna di giocare con lui per 4 anni ed è stata la mia guida visto che io ero un ragazzino e lui un grandissimo calciatore esperto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE