Cerca

l'intervista

Monterosi per il primato: Pasqualoni punta sull'entusiamo

Le sensazioni del centrale biancorosso in vista del secondo recupero contro il Nola di domani pomeriggio

21 Novembre 2020

Monterosi per il primato: Pasqualoni punta sull'entusiamo

Pasqualoni in azione (Foto ©Cippitelli)

Dopo la vittoria di domenica scorso contro il Nuova Florida, il Monterosi ha la possibilità domani pomeriggio di prendersi la vetta solitaria del girone. Basterà anche un punto, infatti, per staccare il Savoia, squadra campana che ha gli stessi punti dei viterbesi (13) in testa al raggruppamento. Campana sarà anche la formazione che D'Antoni ed i suoi affronteranno fuori casa nel secondo recupero in calendario, il Nola. Rispetto ai cugini di Torre Annunziata, però, i prossimi avversari del Monterosi hanno un solo punto in classifica, ma questo non fa stare tranquillo più di tanto Danilo Pasqualoni, uno dei pezzi pregiati del mercato biancorosso in estate. "E' il secondo recupero che giocheremo prima di stare di nuovo fermi per una settimana - esordisce - e fare punti contro il Nola ci permetterebbe di rimanere da soli al comando senza essere raggiunti da altri a parità di gare. Un bel mini traguardo visto l'obiettivo che ci siamo dati. Dobbiamo ripartire dalla voglia di vincere che abbiamo dimostratro contro il Nuova Florida, anche se è stata una gara in cui siamo stati un po' contratti e più difficile del previsto da sbloccare. Quello che ci ha permesso di ottenere 3 punti fondamentali contro di loro è stato l'atteggiamento. Non ci siamo voluti accontentare ed abbiamo cercato il successo fino alla fine. Questo dovrà essere l'approccio di domani e che dovrà accompagnarci per tutto il campionato che, tra una cosa ed un'altra, potrebbe essere molto lungo (ride ndr). Nonostante un punto in classifica il Nola sarà tosto da affrontare. In settimana hanno preso dei nuovi giocatori e la loro situazione di classifica, soprattutto perché giocano in casa, li porterà a dare quel qualcosa in più a cui dovremo fare attenzione". Superato l'ostacolo Nola e guardando un po' più in là, Pasqualoni inquadra le possibili avversarie per la corsa alla Serie C "Sono quelle che troviamo già adesso davanti: Savoia, Lattedolce, ma anche lo stesso Latina. Ci sono 4-5 squadre create per essere lì davanti a lungo, noi non dobbiamo nasconderci, siamo tra queste e ci proveremo fino alla fine". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni