Cerca

L'intervista

Nuova Florida, Bussone: "Stagione difficile, ma fatte le scelte giuste"

Il tecnico biancorosso traccia un bilancio del campionato e della salvezza raggiunta con tre turni di anticipo

01 Giugno 2021

Bussone ©Cippitelli

Andrea Bussone, tecnico del Nuova Florida ©Domenico Cippitelli

Il Team Nuova Florida raggiunge la sua seconda salvezza consecutiva nel secondo anno di Serie D. Con tre giornate ancora da disputare, i biancorossi possono festeggiare un traguardo importante nel percorso di crescita della società. Ne abbiamo parlato con il mister Andrea Bussone, da sette anni alla guida del Team Nuova Florida.

Mister, complimenti per la salvezza. Avete raggiunto l'obiettivo stagionale con tre giornate d'anticipo e per il secondo anno consecutivo. Qual è il suo commento alla stagione?
"È stata una stagione con tante difficoltà perché siamo una squadra molto giovane che ha rischiato di cambiare staff e calciatori. Una delle forze del Nuova Florida è però quella di credere nelle proprie scelte, che alla fine si sono rivelate giuste e ci hanno premiato. Siamo riusciti a lanciare tanti giovani e ottenere i punti necessari alla salvezza".

Una stagione complicata dal punto di vista organizzativo e della forma fisica, mi vengono in mente i tanti impegni ravvicinati nel mese di aprile. Quali sono state le difficoltà maggiori?
"Le maggiori difficoltà sono arrivate nel periodo post quarantena in cui ci siamo ritrovati al campo anche in dodici o tredici. La squadra non era nel suo periodo migliore e se anche è arrivato qualche risultato, poi le assenze si sono fatte sentire".

La sua settima stagione sulla panchina del Team Nuova Florida si sta per concludere. Seguirà anche l’ottava? Quali sono gli obiettivi della società per la prossima stagione?
"Dipende dalla società. In settimana ci sarà l'incontro in cui parleremo e ci confronteremo sul prossimo anno. La società vuole un campionato di vertice; secondo me l'obiettivo deve essere un campionato tra zona playoff e parte sinistra della classifica. Vincere subito non è facile, miglioreremo e potremo essere pronti in futuro".

Tolto il Monterosi, avete fatto risultato con tutte le squadre che orbitano in zona playoff (Nocerina, Latina, Vis Artena, Savoia). Può essere uno stimolo in più per sognare in grande il prossimo anno?
"Anche con il Monterosi avremmo meritato di più, abbiamo colpito tre pali sullo 0-0 tra andata e ritorno. È senza dubbio uno stimolo, abbiamo lacune che conosciamo e non dobbiamo stravolgerci per superarle. L'anno prossimo vogliamo partire con una rosa definita fin da subito, eventualmente da correggere in corsa a dicembre. La nostra è una squadra competitiva che rafforzeremo con quattro o cinque innesti per stare stabilmente nella parte sinistra della classifica".

Restano tre gare che affronterete inevitabilmente a mente libera. Cosa chiederà ai suoi ragazzi, ci sarà più spazio per chi ha giocato meno?
"Cercheremo di onorare l’impegno, ma non sarà semplice perché per Sassari partiremo in nave dato che non ci sono voli disponibili. Daremo spazio a tutti quei ragazzi che si sono impegnati in questi mesi sudando e allenandosi sempre al meglio". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE