Cerca

stagione 21-22

Latina, la Serie C può diventare realtà? Esclusioni e graduatoria dicono che...

Con le decisioni della COVISOC che hanno fermato cinque squadre nella terza serie, i nerazzurri potrebbero compiere il grande salto

15 Luglio 2021

Latina

Latina, qui l'esultanza dopo il gol al Savoia nella finale play off (Foto ©Benedetti)

La strada è sicuramente lunga e, nemmeno a dirlo, in salita. Perché ricca di variabili burocratiche e di volontà sportive non pienamente dichiarate. Una strada però può essere percorsa ed in questo caso potrebbe portare, anzi ri-portare, il Latina in Serie C. Due gli elementi che la compongono: la graduatoria ripescaggi stilata dalla LND; le esclusioni della Covisoc arrivare nelle ultime ore. Quella più eccellente riguarda il Chievo Verona, al momento escluso dalla prossima Serie B, ma quelle che interessano a club e tifosi nerazzurri riguardano le cinque formazioni di Lega Pro che al momento sono fuori, ossia, Carpi, Casertana, Novara, Paganese e Sambenedettese. Lecito attendersi da tutte altre mosse per provare a sovvertire il dispositivo dell'organo di controllo della FIGC, con le dovute ripercussioni sia sull'inizio del campionato (con la prima giornata in calendario per il prossimo 29 agosto) che sulle future partecipanti. Il numero delle escluse, cinque, appunto è quello che lascia spiragli di possibilità al Latina, che è al quarto posto nella graduatoria ripescaggi delle vincenti play off. Davanti ai pontini ci sono: Aglianese (2.14 punti); Messina (2.11); Picerno (2.00). Il Latina segue con 1.91, davanti alla Castellanzese. Seguendo quanto deciso dall'ultimo consiglio federale in merito alla questione dello scorso 9 luglio (clicca qui) le formazioni dell'Interregionale hanno la precedenza sulle retrocesse dalla C, ma vengono dopo l'eventuale richiesta di iscrizione da parte di club di Serie A  che volessero presentare una loro seconda squadra Under 23. In ultimo, ma non per ordine di importanza, la richiesta per essere ammessi dovrà essere presentata entro il prossimo 19 luglio. E qui subentra la volontà di ogni club di prendersi l'onore e l'onere di candidarsi. Un quadro, però, tutto in divenire, con la solita estate calda del calcio italiano, dalla B in giù. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE