Cerca

L'evento

Unipomezia, si è alzato il sipario sulla nuova stagione

Si è svolta ieri la presentazione della formazione rossoblù in vista del primo campionato di Serie D

07 Settembre 2021

L'Unipomezia al completo

L'Unipomezia per la stagione 2021/2022

I lavori sul campo sono iniziati da più di un mese, ma a pochi giorni dall'esordio ufficiale in Coppa Italia, si è svolta ieri nella consueta cornice dell'Hotel Antonella la presentazione dell'Unipomezia. In casa rossoblù è tutto pronto per una stagione storica: la prima del club del presidente Valter Valle nel campionato di Serie D. Entusiasmo, voglia di iniziare, ma anche la consapevolezza di un'annata che nasconderà tante insidie. Si alza il livello delle squadre, l'impatto con la nuova categoria e le trasferte lunghe renderanno ancora più complicato l'adattamento alla nuova realtà. Tutti ostacoli che la squadra di mister Foglia Manzillo è pronta a superare con la consueta personalità, per provare ad inseguire le ambizioni che hanno sempre caratterizzato il sodalizio pometino.

Ambizioni che non ha nascosto il padrone di casa, il presidente Valter Valle: "Tutto procede come da programma. La squadra è in fase di collaudo e la stiamo mettendo a punto. Ora aspettiamo il girone per poterci regolare sul campionato che ci aspetta. Il sogno della D si è avverato e ripartiamo con molti ragazzi che ci hanno aiutato a raggiungerlo, così come lo staff tecnico che è stato riconfermato. A loro abbiamo aggiunto alcuni innesti importanti e ce la vogliamo giocare sul campo. Obiettivi? Non ho mai allestito squadre solo per partecipare e vogliamo essere protagonisti". Parlando di professionismo, il presidente dimostra di avere le idee chiare: "Dobbiamo fare una programmazione per cercare di raggiungerlo nell'arco di due anni. Per me la vittoria rimane l'unico risultato, anche se quest'anno, in una nuova categoria, sarà più difficile. Dovremo essere seri nel lavoro, ma sempre senza dimenticare il divertimento".

Chi ha condiviso il percorso che ha portato l'Unipomezia in Serie D assieme a Valter Valle è il dottor Alessandro Stazi, anima del club rossoblù: "Quali differenze noto rispetto all'inizio? Molte. Siamo cresciuti, abbiamo fatto esperienza ed imparato dagli errori. Negli anni è stato portato avanti un grande lavoro che ci ha permesso di raggiungere risultati importanti. La società, ora, è pronta per questa nuova avventura, difficile, differente ma che ci avvicina ulteriormente al professionismo, ma qui di professionisti ce ne sono molti. Abbiamo sempre puntato a fare le cose in grande, ma crescendo piano piano e lavorando al meglio".

Nel suo primo anno dietro la scrivania, il vicepresidente Emanuele Morelli ha subito centrato la promozione: "Vincere è sempre bello, a prescindere dal ruolo che si ricopre. Inutile sottolineare quanto ami questa società. Sono arrivato in Promozione con l'obiettivo di dare tutto per raggiungere il professionismo. Il presidente non l'ha mai nascosto e con il lavoro ed i sacrifici ci siamo avvicinati a questo traguardo, ma ora guardiamo avanti verso il prossimo obiettivo. Ci aspettano grandi avversarie, ma senza paura. Abbiamo allestito una squadra forte con giocatori che conoscono la categoria".

Chi ha lavorato in estate per allestire una squadra pronta per la Serie D è il ds Maurizio Proietti: "Il lavoro portato avanti è stato più o meno sempre lo stesso, ma lo abbiamo dovuto fare ampliando il panorama al nazionale. Personalmente mi sono affidato a giocatori che già conoscevo e che sempre bene hanno fatto in Serie D. Il precampionato non è stato dei migliori, ma so quello che è il valore della rosa e sono sicuro che, una volta al completo, saremo una buona squadra per questa categoria".

Chi dovrà guidare l'Unipomezia dalla panchina sarà ancora mister Antonio Foglia Manzillo: "Ci aspetta un grande lavoro, che abbiamo iniziato da oltre un mese. Penso che in Italia nessuna squadra abbia svolto già 45 allenamenti. Alla società ho chiesto uno sforzo per ampliare lo staff e sono stato accontentato. Ci presentiamo in una categoria nella quale è importante partire bene e per questo invito i miei ragazzi a dare sin da subito il massimo. Sono abbastanza soddisfatto della squadra. Dico abbastanza perché un tecnico non deve mai essere del tutto contento".

Accanto al mister ci sarà il suo vice Giovanni D'Alessio: "Nel calcio si parla sempre di programmazione, ma poi serve una società forte che creda in questa parola perché in questo sport il tempo non c'è mai. Serve invece per permettere ad una squadra di crescere. Non dobbiamo dimenticare che siamo una matricola e che dovremo adattarci alla nuova categoria, per poi vedere come intervenire per provare a vincere. Dico provare perché non c'è mai la certezza della vittoria. Sono convinto nel lavoro che stiamo portando avanti. Stiamo cercando di trasmettere un'idea di gioco e questo è un un processo che richiede di seguire un percorso".

Al fianco della Serie D, ci sarà anche la nuovissima Juniores Nazionale. E' il responsabile delle giovanili rossoblù Alberico Gallo a presentare il progetto: "Abbiamo iniziato un nuovo cammino lo scorso anno per le giovanili, senza però riuscire mai a giocare. Per questa stagione abbiamo allestito delle categorie importanti, a partire dall'Under 19 Nazionale. Abbiamo grandi ambizioni e vogliamo raggiungere quanto prima anche il salto nelle categorie Elite".

Un momento davvero speciale si è vissuto quando la società ha voluto omaggiare il suo grande ex Andrea Casciotti, che ha lasciato il club dopo cinque intense stagioni. Il presidente Valter Valle ha infatti deciso di ritirare la maglia numero 5 e di regalarla al difensore che, dopo aver visto un video a lui dedicato, non ha nascosto la sua emozione: "Rivedere cinque anni in pochi secondi è stato bello, ma toccante. Non è facile da descrivere a parole. Fuori da questa squadra si sta in maniera diversa. Sapevo sarebbe stata dura, ma non così tanto. Ai ragazzi dico che società come questa ce ne sono pochissime in Italia e di tenersela stretta. Ringrazio il presidente, che per me è stato come un papà, Emanuele Morelli che mi ha voluto qui cinque anni fa e tutti coloro che mi hanno sopportato nella mia esperienza all'Unipomezia".

Immancabile nel finale la presentazione delle nuovissime maglie indossate per l'occasione da capitan Federico Valle, Mattia Panini, Emiliano Ilari e Roberto Delgado, e la presentazione dei volti nuovi Pietromaria Del Duca, Gian Piero Tozzi, Gabriel Ribeiro, Michel Cruciani, Andrea De Iulis. Assieme a loro presentato anche tutto lo staff tecnico e societario formato da Giammarco Schiavoni, Alessandro Salafia, Andrea Tuttoilmondo, Raffaele Santucci, Bruno Di Mattei, Vincenzo Faraci, Roberto Ridolfi, Antonio Introcaso. Barbara Gianfagna, Stefano Pierini e Alessandro Fiaccarini.

Si è alzato il nuovo sipario sulla stagione dell'Unipomezia, ora la parola passa al campo con il primo impegno ufficiale di domenica 12 con l'esordio in Coppa Italia.

Questa la rosa completa dell'Unipomezia per la stagione 2021/2022
PORTIERI
Davide Beccaceci, Simone Vento, Federico Siani
DIFENSORI Emiliano Ilari, Manuel Panini, Gianmarco Marini, Andrea Ronci, Samuele Suffer, Floriano Modesti, Pietromaria Del Duca, Tommaso Passi
CENTROCAMPISTI Armin Ramceski, Andrea Porzi, Michel Cruciani, Alessandro De Iulis, Iker Schiavella, Cesare Odero, Niccolò Vultaggio, Matias Di Battista
ATTACCANTI Roberto Delgado, Federico Valle, Gian Piero Tozzi, Andrea De Iulis

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni