Cerca

l'intervista

Tocci, il numero 1 della Cynthialbalonga "Sogno un match con 60mila spettatori"

Il portiere castellano si è preso da un mese la titolarità, ma oltre alla D punta più in alto

14 Dicembre 2021

Francesco Tocci

Francesco Tocci, da un mese si è preso la maglia numero 1

La Cynthialbalonga continua l’arrampicata. La formazione del presidente Bruno Camerini ha vinto ancora, piegando di misura (1-0) i sardi dell’Atletico Uri nel match interno andato in scena domenica. La partita è stata davvero molto complicata perché la formazione ospite ha messo in mostra qualità importanti, ma alla fine si è dovuta arrendere subendo anche l’aggancio all’ottavo posto in classifica da parte dei castellani. Ad analizzare il match è il portiere classe 2002 Francesco Tocci che, con grande schiettezza, ammette che la Cynthialbalonga sia stata anche "Aiutata da un pizzico di fortuna, ma d’altronde in altre occasioni non eravamo stati aiutati dalla dea bendata. E’ stata una partita tosta, molto combattuta e sofferta soprattutto nel secondo tempo. Dopo essere andati in vantaggio nel corso della prima frazione, abbiamo gestito il ritorno dei sardi e va dato merito ai difensori di aver fatto un grande lavoro. Interventi importanti non ne ho dovuti fare, ma c’era la sensazione che l’Atletico Uri potesse essere pericoloso. Comunque alla fine sono arrivati i tre punti ed era l’unica cosa che contava". Il giovane estremo difensore si è guadagnato il posto da circa un mese: "Nelle prime due partite con l’attuale tecnico Luca Tiozzo non ho giocato, poi sono stato titolare in Coppa Italia con l’Aprilia e da quel momento sono stato sempre confermato tra i pali. L’anno scorso ho giocato pochissimo tra Messina e Monterosi e per me questo è un anno fondamentale, quindi mi allenavo con l’obiettivo di poter fare il titolare. Con l’altro portiere Santilli c'è un grandissimo rapporto, ci conosciamo da anni e siamo amici: non c’è gelosia, ma chiaramente ognuno di noi si allena per essere protagonista. Sogni futuri? Mi piacerebbe giocare un giorno davanti a 60mila persone". La Cynthialbalonga ha tenuto aperta la sua striscia positiva: "Abbiamo ottenuto il sesto risultato utile consecutivo: tranne il precedente scivolone con il Carbonia, stiamo tenendo un bel ritmo con mister Tiozzo. Ci siamo meritati tutti questi punti, ma vogliamo continuare a dimostrare che la classifica finora non è stata veritiera" E’ slittata ancora, intanto, la sfida di Coppa Italia col Castelnuovo che era programmata per questo mercoledì: "Forse è meglio, stiamo giocando ogni domenica e mercoledì e lo faremo fino alla sosta. Ora prepariamo con più calma il match di domenica a Lanusei: con le trasferte sarde finora non abbiamo avuto un grande feeling, ma ora siamo decisamente più squadra"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE