Cerca

mercato

Unipomezia, inizio d'anno col botto: preso Bramati

Il club rossoblù alza la voce sul mercato e si assicura il forte centrocampista: “Ho avuto tante offerte ma progetto e serietà di questo club mi hanno convinto”

04 Gennaio 2022

Unipomezia, inizio d'anno col botto: preso Bramati

Fabrizio Bramati, colpo super per l'Unipomezia

L'Unipomezia apre il 2022 con il botto. Il club rossoblù piazza infatti un colpo di mercato da capogiro assicurandosi il forte centrocampista Fabrizio Bramati. Romano d'origine e con alle spalle una vita in Serie C con le maglie di Akragas, Messina, Savona e Bellaria Igea Marina. Il classe '93 sbarca dunque all'Unipomezia che si gode ora un profilo di categoria superiore e sicuramente tra i più importanti della Serie D. “Dopo il fallimento del Messina, ho ricevuto tante offerte. Ho aspettato prima di prendere una decisione perchè, dopo essere sceso in Serie D per la prima volta, volevo una società seria con un progetto solido e che rispecchiasse il mio modo di lavorare e la mia mentalità”. Bramati ci spiega poi cosa lo ha spinto a scegliere proprio l'Unipomezia: “Il direttore Proietti mi ha corteggiato per tanto tempo fino a quando non mi ha convinto a venirmi ad allenare per qualche giorno con il gruppo. Qui ho visto l'importanza della società, le strutture e soprattutto un gruppo fantastico dove senatori come Cruciani, Delgado e Panini mi hanno accolto benissimo. Durante queste feste mi hanno anche fatto un po' di pressing per firmare (ride, ndr). A parte gli scherzi, oltre a mister Centioni e al suo staff che mi hanno accolto davvero alla grande, a dare la svolta è stato l'incontro con il presidente Valter Valle che ancora prima che per l'offerta che mi ha fatto ha saputo convincermi dal lato umano e illustrandomi progetti e ambizioni di questa società” In chiusura il centrocampista svela il piano di battaglia per questo finale di stagione: “Ora c'è da faticare, rincorrere e sudare. Saranno quattro mesi dove bisognerà andare forte senza guardare la classifica ma ragionare partita dopo partita. Non sono qui per fare la prima donna ma per mettermi a disposizione del mister con la mia esperienza e pronto a prendermi le mie responsabilità”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE