Cerca

lo speciale

Serie D: ecco la nostra Top 11 del girone di andata

18 Gennaio 2022

Daniele Crescenzo

Daniele Crescenzo centrocampista del Trastevere (Foto ©Romani)

Il Dipartimento Interregionale ha disposto lo scorso 10 gennaio la sospensione per due settimane della Serie D dando spazio momentaneamente soltanto alle gare da recuperare. Il campionato, per quanto riguarda i tre gironi laziali, si è dunque fermato a ridosso del giro di boa. La nostra Top 11 dell'andata si può definire un mix tra volti attesi ed altri che poco a poco si sono conquistati la scena con le rispettive formazioni. Intanto, in panchina c'è Mauro Mazza. Al suo Trastevere diamo un 8 pieno. Gli amaranto hanno guidato la classifica del girone F per buona parte, per poi avere una piccola flessione nel finale a vantaggio della Recanatese. Del giovane allenatore ne riprendiamo il modo di stare in campo, un 4-3-3 composto da giovani emergenti ed elementi già affermati nel panorama calcistico nazionale. Vediamolo nei particolari.

Guidano Tassi e Pollace Iniziando ovviamente dal numero uno, schieriamo in porta Riccardo Tassi. Il capitano del Montespaccato Savoia è stato fin qui uno dei maggiori interpreti della compagine azzurra e, come nelle ultime stagioni, si è rivelato in molti casi l'arma in più compiendo interventi di altre categoria. L'altro elemento di esperienza della retroguardia è Gianluca Pollace: l'ex Lazio sta vivendo una stagione di grandissimo spessore con l'Aprilia di Giorgio Galluzzo nel girone G in cui le Rondinelle vantano una delle migliori difese. Accanto a quest'ultimo, nell'altro posto da centrale, un giovane di prospettiva come Lorenzo Franco. Il duttile difensore della Cynthialbalonga è un'importante risorsa anche nell'impostare l'azione dal basso. Terzino destro Vincenzo Raucci. Il classe 2004 sta giocando quest'anno con grande regolarità ed è sotto la luce dei riflettori già dalla passata stagione. A sinistra, invece, mettiamo Francesco Rizzitelli dell'Atletico Terme Fiuggi. Anche lui ha disputato una buonissima prima parte di stagione con l'undici di Romondini nel gruppo F.

Fosforo e classe Centrocampo redditizio sotto tutti i profili. La qualità non manca di certo, ad iniziare dai numeri di Riccardo Capparella. Il giocatore del Nuova Florida è finito più volte nelle top 5 settimanali ed è stato selezionato anche dalla Lega Nazionale Dilettanti nelle proprie top-gol. Quest'anno è definitivamente espulso sotto l'impronta di Bussone. Altro giocatore che sta disputando un campionato sopra le righe è Daniele Crescenzo del Trastevere. Un leader, in campo è quasi un secondo allenatore. Le sue geometrie risultano spesso determinanti per la manovra amaranto. Giocatore imprescindibile per lo scacchiere tattico di mister Mazza. Il lavoro "sporco" lo facciamo fare a Lorenzo Carbone della Vis Artena, per il quale si tratta di una piacevole conferma nella nostra Top 11. Un funambolo in mezzo al campo: polmoni e ossigeno per il reparto di Perrotti.

Imprevedibilità e forza fisica Il trio offensivo è rappresentato da Moussadja Njambe, Davide Lorusso e Francesco Marcheggiani. Il primo è stato la rivelazione del girone G. Arrivato all'Aprilia dal Castelfidardo ha preso in mano la squadra tirrenica sin da subito. Giocatore in grado di spezzare gli equilibri in qualsiasi momento. Lorusso ha deciso diverse partite dell'Ostiamare confermando le aspettative nei suoi confronti dopo quanto di ottimo fatto vedere al Trastevere. Nel girone di ritorno potrà avvalersi dello stesso Marcheggiani, passato come noto dal Rieti alla squadra di Gardini. Il bomber è già arrivato in doppia cifra con i sabini. In basso lo schieramento in campo della nostra Top 11

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE