Cerca

l'intervista

Paolo Capodaglio tra passato, presente e futuro: "Casertana, Vis Artena e..."

L'intervista al centrocampista della Vis Artena, il vincitore dell'ultimo sondaggio social di Serie D

10 Febbraio 2022

Capodaglio

Paolo Capodaglio (Foto ©GazReg)

È Paolo Capodaglio il vincitore dell'ultimo dell'ultimo sondaggio social di Serie D, relativo alla 19ª giornata di campionato. Ecco l'intervista al regista della Vis Artena.

Che effetto ti ha fatto vincere il sondaggio di Gazzetta Regionale?

"Sono stato contento di vincere il sondaggio, onestamente è la prima volta che mi capita di vincerlo… Un sacco di voti!"

Tornando al gol contro l’Aprilia, lo hai cercato o c’è stata anche un po' di fortuna?

"Riguardo al gol, ovviamente cercavo una palla forte più verso il primo palo. La deviazione c’è stata e la palla è entrata precisa scavalcando il portiere. Di sicuro ho avuto fortuna, di sicuro è stato importante". 

Hai un sinistro che in molti ti invidiano… Te invece cosa ruberesti?

"Ruberei qualche anno in meno…".

Sei arrivato ad Artena quest’anno come un grandissimo colpo di mercato. Come sta andando questa avventura?

"Sta andando bene dai. Il nostro è stato un campionato a singhiozzo fino ad ora, non giocare per così tanto tempo e poi riprendere con 5/6 partite in meno, recuperare giocando ogni tre giorni non era quello che ci aspettavamo di fare. Lo stiamo facendo nel migliore dei modi, forse con un campionato regolare avremmo potuto fare ancora meglio". 

Scavando invece nel tuo passato, qual è stata l’esperienza che più ti ha segnato?

"Le esperienze in Campania sono state quelle più importanti (Caserta-Juve Stabia), più formative, più belle da vivere. Lì si pensa e si vive solo di calcio, è un impegno h24".

Il giocatore che nel corso degli anni ti ha maggiormente impressionato?

"Mi ha impressionato Marco Mancosu. Giocavamo insieme nella Casertana. Aveva sempre la giocata giusta al momento giusto e poi i tiri da fuori abbinati alle scivolate... Un giocatore completo!".

Questo Paolo Capodaglio ha ancora molto da dare al nostro calcio. Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

"Sono abituato a godermi il momento. Progetti per il futuro ci sono, ma tempo al tempo. Ora penso a fare il giocatore, poi sicuramente altro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni