Cerca

girone e

Unipomezia stellare, gran poker al Rieti

Prestazione da incorniciare della squadra di Solimina che si aggiudica lo scontro salvezza contro gli amarantocelesti

27 Aprile 2022

31a GIORNATA - 27 aprile 2022

Unipomezia 4 - 1 Rieti
Unipomezia stellare, gran poker al Rieti

Squerzanti ©Unipomezia

UNIPOMEZIA Spadini, Ilari, Schiavella, De Iulis (30’st Tozzi), Scardola, Mancini (35’ Marini), Squerzanti (44’st Mercanti), Panini, Delgado, Di Battista, Valle (22’st Lo Schiavo) PANCHINA Siani, Santese, Simeone, Suffer, Vultaggio ALLENATORE Solimina
RIETI Marenco, Canestrelli, Benhalina (26’st Orlandi), Menghi (29’st Tiraferri), De Martino, Cerroni, Vari (16’st Scibilia), Faliló (38’st Manca), Coulibaly (22’st Pedone), Tortolano, Attili PANCHINA Giori, Scalon, Esposito, Cesani ALLENATORE Boccolini
MARCATORI Scardola 5’pt (U), Squerzanti 16’pt (U), Scardola aut. 5’st (R), Di Battista 17’st (U), De Iulis 28’st (U)
ARBITRO Marin di Portogruaro
ASSISTENTI Salviato di Castelfranco Veneto e Di Dio di Caltanissetta
NOTE Espulsi al 42’st Tiraferri (R) per grave fallo di gioco Ammoniti Delgado, Schiavella, Di Battista, De Martino, Panini, Angoli 5-7 Rec 2’pt-3’st

L’Unipomezia porta a casa tre punti preziosissimi nello scontro diretto contro il Rieti e si rilancia in classifica. I rossoblù partono forte e dopo 5’ trovano il vantaggio: corner di Delgado pennellato sul secondo palo dove c’è Scardola che in mischia piazza la zampata, Marenco non può nulla. Dopo il gol l’undici di Solimina insiste e dopo tre giri di lancette va vicina al raddoppio, tocco morbido di Delgado per l’inserimento di Squerzanti, l’esterno converge e dal limite spara con il destro sul palo lontano, la sfera sfila di non molto a lato. La replica amarantoblù su calcio piazzato, Vari la scodella in area dalla trequarti, De Martino trova il tempo giusto per l’incornata ma non trova lo specchio della porta. Ma è solo un fuoco di paglia perché l’Unipomezia torna subito a spingere e al 16’si porta sul doppio vantaggio grazie a una magia di Squerzanti, che ritenta la giocata rientrando sul destro e da fuori area disegna il tiro a giro che si infila sotto l’incrocio dei pali lasciando inerme l’estremo difensore avversario. Boccolini e i suoi provano subito a scuotersi, Tortolano dal limite prova con il destro, palla sopra la traversa, i padroni di casa però non stanno a guardare e si fanno ancora pericolosi con Delgado che calcia da dentro l’area su assist di Squerzanti ma viene chiuso in corner da Marenco. Nel finale di tempo punizione velenosa di Tortolano, leggermente deviata dalla barriera, che si spegne a lato di poco. La ripresa si apre con un’altra occasione per i pometini su angolo, solita parabola velenosa di Delgado, sul secondo palo sbuca Ilari che prova il tap in da due passi ma manda a lato. Al 5’ il Rieti dimezza lo svantaggio: Tortolano scende indisturbato sulla sinistra e cerca l’assist in mezzo, Scardola nel tentativo di anticipare gli avversari in scivolata infila involontariamente nella propria porta. Sul fronte opposto ci prova due volte Delgado, colpo di testa schiacciato che termina fuori e punizione dal limite che finisce tra le braccia di Marenco dopo il tocco della barriera. Risponde Attili con un rasoterra debole che non impensierisce Spadini, poi arriva il tris dell’Unipomezia, al minuto 21. Di Battista completamente defilato sulla destra lascia partire il cross, traiettoria diretta verso la porta che beffa Marenco e si infila sotto la traversa sul secondo palo. Dopo qualche minuto di stanca ancora avanti i rossoblù, altro calcio piazzato di Delgado, sbuca Scardola che colpisce di testa ma Marenco è ben posizionato. Situazione che si ripete 3’ più tardi e vale il poker dell’Unipomezia, Delgado crossa teso, a centro area il colpo vincente è di De Iulis. I reatini provano a reagire, prima inanellano tre corner di fila, poi la botta di Tortolano che si stampa sulla traversa e il colpo di testa ravvicinato di Attili che trova la grande risposta di Spadini. Nelle ultime battute cerca gloria personale Delgado, la sua punizione prende il palo e termina sul fondo. Al triplice fischio esulta l’Unipomezia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE