Cerca

mercato

Vis Artena scatenata: arrivano i gol di Khoris, Talone a titolo definitivo

Prosegue senza sosta la campagna acquisti del direttore sportivo Di Santo

28 Luglio 2022

Khoris e Talone

Khoris e Talone (Foto ©Vis Artena)

Un colpo a giorno, anzi due, per una Vis Artena letteralmente scatenata nelle ultime ore. Il grande lavoro del direttore sportivo Di Santo sta portando i suoi frutti con la giornata odierna davvero molto proficua sotto il profilo delle operazioni. Arriva il primo super colpo per quanto riguarda il reparto offensivo che vanta già la riconferma di Odianose. Da pochi minuti è un nuovo giocatore della Vis Jonis Khoris. La punta di origini marocchine classe 1989 ha un lunghissimo trascorso in Serie D ma anche in C vestendo in carriera le maglie di Vibonese, Ravenna, Barletta, Lucchese, Real Giulianova e soprattutto Hinterreggio. Un giocatore dal curriculum importante e che è pronto a battagliare per i nuovi colori: "Le conoscenze con il direttore Di Santo e mister Maurizi sono state decisive affinché accettassi questa proposta – dichiara Khoris -. Appena c’è stata la possibilità di iniziare una trattativa la mia priorità è sempre rimasta la Vis Artena. Il mister mi voleva con lui già a Treviso in Serie C, mentre con il direttore Di Santo ci siamo incrociati da avversari quando ha vinto il campionato a Messina. Oggi ho conosciuto il patron e mi ha fatto un’ottima impressione, è molto simpatico e alla mano. Come obiettivo personale mi auguro di segnare tra i 15 e i 20 gol, ma soprattutto che essi siano d’aiuto alla squadra per raccogliere più punti possibili. Ad oggi è prematuro stilare un obiettivo di gruppo, non dobbiamo fare proclami ma lavorare a testa bassa per un percorso comunque importante". L’altro grande colpo odierno è il passaggio a titolo definitivo dalla Cynthialbalonga alla Vis di Christian Talone. Il giovane centrocampista ha già dato sfoggio delle sue qualità sul finire della scorsa stagione e la società ha voluto fortemente il riscatto. Queste le sue parole: "Sono molto felice di essere rimasto qui. Ringrazio i patron Di Cori e Spinelli, il presidente Rosario, i direttori Calabrese e Di Santo e mister Maurizi per l’opportunità. La società sta formando un gruppo molto competitivo, perciò ci sarà da sudare per guadagnarsi spazio. Da parte mia sono pronto a mettermi in gioco".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni