Cerca

dopo gara copia

Tivoli, De Marco: "Cambiare interpretazione del match è stato decisivo"

L'esterno analizza la trasferta del Gudini con il Cantalice dalla quale sono arrivati altri tre punti in classifica

27 Settembre 2021

De Marco

Andrea De Marco (Foto ©De Cesaris)

La Tivoli è tra le dieci squadre che hanno bissato il successo dell'esordio (clicca qui per leggere la cronaca della partita) ripetendosi alla seconda giornata. I tiburtini di Pascucci hanno piegato il Cantalice al Gudini emergendo nella ripresa, il primo tempo è stato infatti molto combattuto mentre il secondo è stato decisamente appannaggio degli amarantoblù. Tra i protagonisti della partita c'è sicuramente Andrea De Marco, l'autore dei primi due gol della Tivoli e che di fatto le hanno spianato la strada per il successo finale. "E' stata la classica partitaccia – dichiara l'ex Unipomezia – Sapevamo di affrontare una squadra organizzata come il Cantalice e avevamo preparato la gara in un certo modo. In effetti abbiamo incontrato diverse difficoltà nel primo tempo, sia nel creare situazioni favorevoli davanti, con loro che hanno fatto molta densità, sia rischiando qualcosa dietro. E' stato infatti soltanto per merito del nostro portiere Vento se siamo rientrati all'intervallo sullo 0-0. Poi è stato determinante cambiare qualcosa tatticamente allargando di più gli esterni favorendo così qualche inserimento in più. Siamo rientrati in campo decisi e dopo il primo gol la sfida si è messa in discesa. Interpretare la partita in modo diverso rispetto a ciò che avevamo pensato all'Inizio è stato decisivo". A livello personale l'esterno si è sbloccato proprio al Gudini nel posticipo di ieri firmando come detto la sua prima doppietta stagionale: "In molti aspettavano i miei primi gol – prosegue De Marco – io stesso non vedevo l'ora di sbloccarmi. Ma in ogni caso ero sereno ed ora che ci sono riuscito sarà tutto più semplice a livello mentale. Poi qui c'è tutto per dare il massimo, sono felice di come mi sono integrato e per i risultati che stiamo ottenendo". Nel girone B soltanto la Pro Calcio Tor Sapienza è alla pari dei tiburtini dopo due turni. "Dopo così poche uscite è prematuro fare delle previsioni a lungo termine. L'esperienza mi insegna che ci sono altre trenta partite da giocare e non si possono trarre delle conclusioni dopo appena due giornate. Siamo comunque consapevoli della nostra forza, ma il cammino è lungo e i valori devono ancora delinearsi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE