Cerca

L'INTERVISTA

Trastevere, Ciarli e Pietrini: "Iniziato alla grande il 2019"

Dopo le due vittorie di misura ottenute in casa contro Ceprano e Città di Ciampino, nell'Under 14 Elite di mister Fazzi parlano Alessandro Ciarli e Filippo Pietrini

18 Gennaio 2019

Ciarli e Pietrini, due calciatori dell'U14 di mister Fazzi

Ciarli e Pietrini, due calciatori dell'U14 di mister Fazzi

Due vittorie nelle prime due gare ufficiali del nuovo anno ed un 2019 cominciato alla grande per l’Under 14 Elite di mister Alessio Fazzi che ha chiuso l’andata ed iniziato il girone di ritorno con un doppio successo allo Stadium contro Ceprano e Città di Ciampino grazie alle reti di Scaffidi e di D’Addio. Nono posto in classifica dopo 16 giornate con 22 punti complessivi frutto di 7 vittorie, 1 pareggio ed 8 sconfitte in un girone dove la Roma ha fin qui collezionato 16 vittorie su 16 con il miglior attacco e la miglior difesa del girone B. 


ALESSANDRO CCiarli e Pietrini, due calciatori dell'U14 di mister FazziIARLI (DIFENSORE 2005)

“Dall’inizio della stagione onestamente siamo cresciuti tanto e l’unione di squadra sta aumentando e diventando giorno dopo giorno più forte di prima. In questo periodo stiamo andando benissimo e possiamo fare ancora tante belle partite con ottimi risultati. Il mio riferimento? Come difensore centrale dico Sergio Ramos. All’interno della squadra ho ottimi rapporti con tutti i compagni e questa è la squadra con cui mi trovo meglio tra quelle avute fin qui in questi anni. Il mister Alessio Fazzi è bravo, sa cos’è il pallone e ci trasferisce la sua passione. Il nostro obiettivo è quello di mantenere la categoria e di portar avanti sempre di più il Trastevere”


FILIPPO PIETRINI (ATTACCANTE 2005)

“Secondo me il 2019 è iniziato bene, il nostro punto di forza credo sia l'unione ed il legame che abbiamo pur essendo stati inseriti quasi tutti in una nuova squadra. Il nostro percorso fin qui è stato caratterizzato da partite più o meno belle e più o meno fortunate. Fin qui ho realizzato 7 gol, il mio obiettivo è vincere il titolo di capocannoniere, speriamo di riuscirci. A livello umano mi trovo bene con tutti i miei compagni anche se con qualcuno di loro ci conosciamo fin da piccoli e quindi c'è un legame più profondo. Mister Fazzi è un ottimo mister, mi sono trovato subito bene ed a mio agio con lui”.



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE