Cerca

Regionali

Polisportiva De Rossi, Naclerio: "Una bella stagione"

Il collaboratore tecnico, molto vicino al gruppo dei 2005, ci racconta l'evoluzione della squadra nel corso di questo primo anno di agonistica

26 Marzo 2019

Polisportiva De Rossi

Polisportiva De Rossi

Polisportiva De Rossi

Continua il percorso di crescita dei 2005 della Polisportiva De Rossi, autori di una stagione positiva nel girone A del campionato Under 14 Regionale. Orbitanti al centro della classifica, i Giovanissimi Fascia B del club hanno dimostrato il loro valore, soprattutto considerando il fatto che, inizialmente era previsto per loro un percorso molto diverso. Ce lo racconta una figura, appartenente allo staff, che li conosce da molto vicino: il collaboratore tecnico Daniele Naclerio. "Dovevamo fare inizialmente un campionato Provinciale con questi ragazzi, puntando a farlo nelle zone alte della classifica, poi è arrivato il ripescaggio nei Regionali. Chiaramente gli obiettivi sono cambiati, la società ha puntato alla salvezza e devo dire che siamo molto vicini ad ottenerla, senza contare il fatto che il gruppo sia notevolmente migliorato da inizio anno. Come descriverei la squadra? Questo è un girone competitivo, ricco di squadre ben dotate dal punto di vista fisico come SFF Atletico, Fiumicino, Monterosi; noi al contrario siamo un po' più piccolini, ma ci piace per questo giocare palla a terra, ricercando la qualità." La Polisportiva De Rossi ha vissuto momenti di grande orgoglio e soddisfazione nel corso del campionato e altri invece di crisi, in cui ha dovuto fare cerchio e ripartire, compatta e unita, più forte di prima. "Dopo un precampionato difficile, in cui ancora dovevamo formare il gruppo vero e proprio, abbiamo iniziato la stagione alla grande, centrando subito dei risultati importanti. Forse, però, in seguito a questi ci siamo un poco adagiati, entrando, a metà torneo, in un periodo nero. L'apice negativo è stata la trasferta, per giunta lontna, con l'Etruria, dove abbiamo perso per 7-0. Quello è stat il fondo, ricordo ancora le facce dei ragazzi nel viaggi di ritorno..." Quand si tocca il fondo però, o si affoga, o si puntano i piedi per risalire. "Da lì è cambiato qualcosa. I ragazzi sono cresciuti caratteruialmente, le difficoltà invece che buttarli giù li hanno temprati e anche cambiando qualcosa a livello tattico in difesa siamo riusciti a venirne fuori più forti di prima. Il ricordo sportivo più bello? Diffiicile dirlo, ogni successo per no ha avuto un sapore speciale per motivi diversi. Scelgo allora un pareggio, quello per 2-2 con l'Honey Sccer City, per la grande caratura dell'avversario. Essere riusciti a giocarcela così e fermarli ci ha inorgoglito." E ora, un girone dopo, il grande ritorno con l'Etruria. Un match attesissimo per motivi evidenti.  "Abbiamo la volontà di dimostrare che quelli dell'andata eravam noi, sì, ma in un momento diverso, di formazione. Ora siamo diversi, abbiamo imparato dai nostri errori. Detto ciò sarà comunque una gara difficile: loro hanno degli ottimi attaccanti, dovremo prestare attenzione questo weekend." In conclusione Daniele Naclerio ci tiene a spendere qualche parola per i suoi compagni in questa bella avventura. "Voglio ringraziare gli altri membi dello staff, Giorgio e Andrea Massimiliani e Ali Saadallah, e fare i miei più sentiti complimenti ai ragazzi della squadra, per la crescita esponenziale e per l'impegno messo in ogni allenamento e in ogni partita."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni