Cerca

L'Intervista

Giardinetti, Ruperto: "Contento dello spirito di gruppo"

Il tecnico biancorosso parla del pareggio con la Vigor Perconti, del prossimo impegno con la Lazio e fa un bilancio sulla prima parte di stagione

19 Dicembre 2019

Francesco Ruperto ©GazReg

Francesco Ruperto ©GazReg

Francesco Ruperto ©GazReg

Domenica per il Giardinetti è arrivato un ottimo pareggio 1-1 nello scontro diretto in chiave playoff tra le mura amiche contro la Vigor Perconti. Grazie a questo punto i biancorossi hanno scavalcato l'Urbetevere portandosi così al quarto posto, a -3 proprio dai blaugrana terzi in classifica. Questa l'analisi del match da parte del tecnico del club di Via dei Ruderi di Torrenova, Francesco Ruperto: "Sono contento per la partita disputata contro la Vigor. Sapevamo che davanti avevamo una squadra importante che non a caso sta lì ai piani alti. Quindi se non interpretavamo bene la gara rischiavamo brutte figure invece dai miei ragazzi ho avuto solamente risposte positive. Soprattutto un plauso va a chi è subentrato a partita in corsa, perché sappiamo tutti che non è facile partire dalla panchina, ma domenica chi è entrato lo ha fatto alla grande, dando una grossa mano alla squadra. Iniziamo a capire che insieme siamo una cosa sola". Il tecnico biancorosso sposta poi lo sguardo al prossimo turno, dove i suoi saranno impegnati nella sfida affascinante e quasi proibitiva contro la Lazio: "La possibilità di andare a sfidare una società professionistica per noi è già un grande motivo di orgoglio e, soprattutto per i ragazzi, deve essere un'esperienza positiva utile al confronto. Poi si, è vero, è una partita proibitiva, forse anche impossibile, però a me ed al gruppo piace pensare che ce la possiamo fare, che in qualche modo potremmo metterli in difficoltà. Tutto questo sempre per un concetto che va al di là del risultato, ma che riguarda sempre l’aspetto della crescita, perché dobbiamo imparare a non mollare mai e provarci sempre, aldilà dell’avversario che hai davanti si dà tutto, sempre". Per concludere Ruperto fa poi un bilancio su questa prima parte di stagione, quando siamo ormai prossimi alla sosta natalizia: "Per quanto mi riguarda per questo primo periodo insieme a questi ragazzi non posso che essere che soddisfatto, non tanto per i risultati, quanto per l’impegno durante gli allenamenti. E poi si avverte sempre più quel desiderio di ritrovarsi e stare insieme, e questo non è un aspetto da sottovalutare. È chiaro che non ci dobbiamo mai sentire sazi e appagati di quello che abbiamo fatto, anzi, dentro di noi dobbiamo avvertire sempre più fame per quello che potremmo andare a fare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE