Cerca

L'intervista

Aprilia Racing Club, Recchia: "Stanno arrivando i frutti"

Il tecnico delle rondinelle parla della stagione, non semplice, dei suoi ragazzi: poco prima dello stop si sono visti i progressi

23 Marzo 2020

Alessandro Recchia

Alessandro Recchia

Alessandro Recchia

Si sa, il salto nell'Under 14 è difficile per tutti. Pesante, infatti, a livello mentale anzitutto, il passaggio dal mondo ovattato della scuola calcio a quello dei campionati agonistici, dove bisogna interfacciarsi con avversari preparati e pressioni nuove. Lo sa l'Aprilia racing Club che quest'anno, ha dovuto lottare contro tante difficoltà fin da subito, fino ad arrivare alla sospensione delle attività in seguito all'emergenza Coronavirus. "La società ha sottolineato con grande serietà l'importanza di rispettare le regole che ci son state date, rimanendo, in primo luogo, a casa" commenta con noi il tecnico delle rondinelle, Alessandro Recchia, "in modo da mettere nelle migliori condizioni per operare chi lavora per contrastare questo virus. Stiamo comunque cercando di fare qualcosa, nonostante siamo tutti a casa: abbiamo mandato ai ragazzi un programma da seguire, in modo da cercare di tenerci in forma". Sulla stagione: "Siamo partiti con la consapevolezza di essere molto indietro rispetto alle altre squadre. E considerando questo presupposto non finirò mai di ringraziare la società per aver sempre dato la possibilità a me, allo staff e ai ragazzi di poter lavorare in serenità, senza avere l'assillo del risultato davanti, senza pensare alla classifica, ma concentrandoci esclusivamente sulla crescita in vista della prossima stagione. Con il mio staff abbiamo praticamente riniziato un lavoro da zero, e per fortuna di fronte a noi abbiamo trovato dei ragazzi attenti e desiderosi di imparare. Lo stiamo vedendo in questo girone di ritorno, dove stiamo iniziando a cogliere i primi frutti: abbiamo fatto delle buone prestazioni, pur non riuscendo a venir ripagati con dei risultati sul campo". Nell'ultima gara disputata però, l'Aprilia Racing Club ha festeggiato una grande vittoria con l'Atletico Terme Fiuggi. "Sì, è stato uno dei momenti più belli del campionato. Al di là dei punti conquistati ho visto i ragazzi felici in primo luogo per aver fatto una buona prestazione, dove sono riusciti a mettere in pratica tutti i progressi fatti nell'ultimo periodo. Sono cresciuti tanto in questi mesi non solo per il gioco ma anche come gruppo, ci siamo uniti. Un ricordo della stagione? Tutte le volte che gioco con loro nella partitella finale dell'allenamento, dove cercano di levarmi la palla anche se non è facile... (ride, ndr). Questa è l'immagine che porto dentro di me in questi giorni, in attesa di tornare in campo: un momento di semplice divertimento insieme ai miei". In conclusione il mister ha un messaggio per i suoi ragazzi. "Non mollate. Continuiamo a seguire le regole tutti insieme: il campo manca a ciascuno di noi, ma adesso è tempo di prestare attenzione e continuare a seguire scrupolosamente quanto ci viene detto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE