Cerca

Focus

Non solo attaccanti: quando i gol arrivano da dietro

Andiamo a scoprire i nomi dei centrocampisti e difensori goleador del campionato

25 Marzo 2020

Sardone del Savio, centrocampista più prolifico ©Cippitelli

Sardone del Savio, centrocampista più prolifico ©Cippitelli

Sardone del Savio, centrocampista più prolifico ©Cippitelli

In un calcio sempre più moderno ed in continua evoluzione, si può dire ormai antiquata l'idea che il gol sia una prerogativa riservata ai soli attaccanti e, tale idea, trova conferma anche per quanto riguarda l'Under 14 Elite. La figura del bomber non è di certo passata di moda, come si può notare andando a passare in rassegna le posizioni di testa della classifica marcatori, occupate proprio da attaccanti (Belmonte della Roma, Boncori dell'Honey Soccer City e Befaro dell'Urbetevere). Analizzando poi più affondo però, di seguito non troviamo solo attaccanti, anzi ci sono diversi giocatori che occupano altri ruoli ad aver realizzato una cifra discreta di reti. Meglio di tutti è riuscito a fare Manuel Sardone, centrocampista e numero dieci del Savio, impiegato di solito come esterno è riuscito grazie al suo mancino molto raffinato a trovare la via del gol per ben 13 volte, letale soprattutto sui calci piazzati. Quando si parla di mancini, non si può non citare Valerio Gelli, mezzala della Lazio. Anche lui porta sulle spalle il numero dieci e fa della qualità il proprio marchio di fabbrica, le reti in campionato per il talento biancoceleste sono proprio 10. A quota nove troviamo invece Federico Coletta, duttile mezzala della Roma dall'ottimo fiuto del gol; e Gabriele Coccia, estroso trequartista mancino della Lodigiani su cui hanno già messo gli occhi diversi club professionistici. Niente male anche i numeri di Filippo Dato, centrocampista e capitano della Tor Tre Teste, che grazie alla sua capacità di inserimento ha timbrato il cartellino per 8 volte. Si torna poi a parlare di numeri dieci con Giovanni Di Lelio, trequartista in forza alla Polisportiva Carso, mister Del Prete lo lascia libero di svariare alle spalle della punta e lui lo ripaga con assist vincenti e reti, fino ad ora 7. Il talento dei borghigiani si trova in buona compagnia perché, 7 gol come lui, li ha realizzati anche Matteo Parisi del Cassino che con il suo mancino educato ha dimostrato spesso di saper far male. Dopo i centrocampisti, passiamo ora a parlare dei difensori goleador: meglio di tutti hanno fatto Marco Piergentili del Ladispoli ed Alessio Milone della Tor Tre Teste. Di mestiere farebbero i centrali arretrati, ma grazie al loro vizio del gol hanno alzato le braccia al cielo per ben 7 volte. Vizio del gol che non manca di certo a Marco Volpe, terzino destro sempre della Tor Tre Teste a quota 6 centri stagionali, per informazioni chiedere alla Juventus trafitta all'Halima Haider con una rete incredibile. Sempre a 6, realizzati tutti su azione, troviamo anche Fabrizio D'Auria del Ceprano. Terzino sinistro incisivo in fase offensiva e molto abile nel colpo di testa, uno dei punti fermi dello scacchiere di mister Pacini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE