Cerca

L'Intervista

Accademia Frosinone, Pacini: "Lo stop non è la soluzione"

Il tecnico giallazzurro parla dell'interruzione momentanea dei campionati e delle nuove metodologie di allenamento nel rispetto delle direttive

05 Novembre 2020

Accademia Frosinone, Pacini: "Lo stop non è la soluzione"

Francesco Pacini, tecnico dell'Accademia Frosinone ©Cippitelli

Il calcio regionale si sta trovando ad affrontare un nuovo stop ai campionati, dopo la decisione del governo arrivata la scorsa settimana. Questo il parere di Francesco Pacini, tecnico dell'Accademia Frosinone, sulla situazione: "È chiaro che non siamo noi a poter giudicare le decisioni che vengono prese, però a mio avviso non è questa la soluzione per risolvere il problema dei contagi in Italia. C'è tanto rammarico da parte mia, come di tutti, anche perché in molti hanno lo sport come professione e dunque per loro può essere un periodo complicato. Poi ovviamente c'è la questione dei ragazzi che sicuramente a livello mentale stanno risentendo di questa situazione così particolare e di questo nuovo stop, dopo quello già vissuto lo scorso anno". L'allenatore giallazzurro ci racconta poi come si sta comportando, insieme a tutto il suo staff ed alla società, per organizzare le nuove metodologie di allenamento nel pieno rispetto delle direttive: "Noi stiamo continuando con gli allenamenti individuali, diminuendo le sedute settimanali in campo ma integrandole con un programma a casa stilato insieme al preparatore atletico ed a tutto lo staff. Sicuramente non è una situazione semplice, noi ci stiamo impegnando molto e per fortuna vedo che i ragazzi al momento sono ancora molto motivati in vista dell'eventuale ripresa. Poi chiaramente parlando di calcio, lavorare in questa maniera soprattutto per ragazzi di quest'età, secondo me non ha molto senso. Purtroppo stanno perdendo un tempo importante nel loro percorso di formazione". In conclusione, Pacini esprime tutta la sua voglia di tornare in campo, soprattutto per il bene dei ragazzi: "La mia speranza più grande è che chi ha la possibilità di prendere le decisioni, valuti con buon senso ed in maniera più precisa la situazione. L'augurio chiaramente è quello di poter tornare in campo il più presto possibile, perché non bisogna dimenticarsi di quanto lo sport sia importante nella vita dei ragazzi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni