Cerca

l'intervista

Urbe, Cicchetti: "Cerchiamo di stimolare la competizione"

Le parole del tecnco gialloblù, tra le nuove sedute d'allenamento e la speranza di una veloce ripresa

20 Novembre 2020

Urbe, Cicchetti: "Cerchiamo di stimolare la competizione"

Valerio Cicchetti, tecnico dell'Urbetevere ©CippitelliValerio Cicchetti è una colonna dell'Urbetevere e, come ormai da diversi anni a questa parte, ha preso in gestione il gruppo Under 14 Elite: "La nuova stagione era ripartita molto bene prima dello stop, poi dopo abbiamo vissuto un primo periodo di incertezza senza sapere quello che sarebbe stato, perché circolavano tante informazioni discordanti, mentre ora è da tanto che ci siamo allineati alle disposizioni governative". Esordisce in questi termini il giovane allenatore, che poi si sofferma sulla nuova tipologia di allenamenti: "I ragazzi non hanno perso entusiasmo, cerchiamo di strutturare delle sedute che stimolino la competizione oltre a lavorare per il miglioramento del singolo - spiega - Stiamo cercando di prenderci questo tempo per migliorare tecnicamente a livello individuale, con la grande stimoli di fornirgli sempre nuovi stimoli. Finora ci stiamo riuscendo, ma manca a tutti la gara, questo è certo, e si respira un'aria diversa. Ma prendiamo atto dell'attuale situazione e proviamo a proporre il nostro meglio". Guardando sempre avanti, verso la ripresa delle competizioni: "Penso che arriverà un vaccino, ma non dobbiamo cadere nell'errore di sostituirci a chi lavora nella sanità. Per me è inutile avventurarsi in discorsi che non ci competono: mi auguro che si possa tornare a fare calcio il prima possibile nella maniera che tutti conosciamo - chiude Cicchetti - Soprattutto nei confronti dei ragazzi: penso che ci saranno 2-3 generazioni calcistiche che subiranno molto questo periodo, speriamo in maniera non troppo forte". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni