Cerca

L'Intervista

Cassino, Andreoli: "La squadra è in crescita e i ragazzi lavorano bene"

Il tecnico biancazzurro parla della sconfitta con il Savio, del prossimo impegno con la Tor Tre Teste e degli obiettivi stagionali

07 Ottobre 2021

Alberto Andreoli, tecnico del Cassino (Foto ©Cassino/FB)

Alberto Andreoli, tecnico del Cassino (Foto ©Cassino/FB)

Nella prima giornata del campionato U14 Elite, girone C, il Cassino era atteso da una sfida molto impegnativa contro il Savio. La formazione frusinate è uscita sconfitta per 3-2, nonostante ciò l’ allenatore, Alberto Andreoli, è rimasto molto soddisfatto della prova dei suoi ragazzi. "Ho visto una squadra in crescita rispetto a quanto visto nel precampionato. Abbiamo affrontato un’ottima squadra, che è in questa categoria da molti anni, ma i miei giocatori non hanno avuto paura e hanno giocato una buona gara. A mio avviso il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio perché è stata una sfida molto equilibrata, ci è mancata un po’ di fortuna". Nonostante i miglioramenti visti nell’ultima giornata, Mister Andreoli ha sottolineato come i suoi ragazzi debbano crescere ancora per ottenere dei buoni risultati. "Abbiamo costruito un gruppo nuovo e i ragazzi devono ancora conoscersi al meglio. Dobbiamo sicuramente lavorare sia sulla parte atletica che su quella tattica, ma i giocatori stanno lavorando al meglio e sono convinto che nel breve periodo saranno visibili questi miglioramenti". Crescita che per i ragazzi del Cassino dovrà arrivare in fretta, visto che questo weekend saranno attesi da un’altra sfida molto complicata, contro la Lodigiani che, nella prima giornata, ha superato facilmente il Tor Sapienza. "Sarà un impegno difficilissimo – afferma Andreoli. Già nella prima giornata la Lodigiani ha dimostrato di essere una delle migliori squadre del girone, ma noi scenderemo in campo senza paura. Vogliamo continuare il nostro percorso di crescita e non ci può essere sfida migliore di questa per capire a che punto siamo". Infine, l’allenatore del Cassino ha sottolineato di come, prima ancora degli obiettivi sportivi, c’è la voglia di far crescere i ragazzi e di farli tornare alla normalità dopo lo stop causato dal Covid. “Voglio far crescere questo gruppo, facendogli recuperare il tempo perso durante la pandemia. La cosa più importante è che i giovani si divertano e che tornino ad allenarsi con regolarità, confrontandosi a livello sociale con i propri coetanei. Per quanto riguarda la classifica, noi partiamo con l’obiettivo della salvezza ma tutto dipenderà dal mio lavoro e da come la squadra saprà affrontare i momenti difficili”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE