Cerca

L'intervista

Polisportiva Carso, Chittaro: "La nostra forza è l'unione ed il lavoro"

A vincere il primo sondaggio per il migliore in campo di Under 14 Elite è il terzino goleador della Polisportiva Carso

09 Ottobre 2021

Daniele Chittaro

Daniele Chittaro, il migliore della prima giornata di Under 14 (Foto ©Cassoni)

La Polisportiva Carso ha vinto la scorsa gara grazie al proprio terzino, Daniele Chittaro, che sotto di 1-0 ha tirato fuori il coniglio dal cilindro con la punizione che ha permesso ai ragazzi di Del Prete di pareggiare momentaneamente, segnando poi il rigore della definitiva vittoria. Ecco le parole di Daniele, vincitore del sondaggio per il migliore della prima giornata di Under 14 Elite.

Cosa si prova ad essere votato come migliore della giornata? "Sicuramente si tratta di una bella emozione, questa notizia mi ha un po' colto di sorpresa, non me l'aspettavo e vorrei quindi ringraziare tutti quelli che hanno contribuito a farmi vincere votandomi, dai miei amici, ai miei compagni di squadra e tutti gli altri".

La tua doppietta è stata fondamentale per vincere, a chi dedichi i gol? "I gol li ho dedicati a tutte le persone a me care, ma soprattutto ai miei due nonni. Ero molto felice perché ci hanno aiutato a vincere, in quanto eravamo sotto di 1-0 ed abbiamo vinto 2-1. La mia punizione? Ho cercato di mirare sul primo palo perché ho visto che il portiere non si era posizionato bene, e per fortuna si è rivelata una scelta vincente".

Finalmente dopo il lungo stop avete cominciato il cammino in Agonistica, raccontaci le emozioni del vostro esordio "Prima della partita avevamo un po' di ansia, perché sarebbe stata la nostra prima apparizione in campionato, poi prima dell'intervallo eravamo anche in svantaggio, il mister quindi ci ha caricati, e poi siamo riusciti a vincere rimontando nella ripresa. A fine gara eravamo tutti felici, abbiamo festeggiato i tre punti all'esordio, ed ora vogliamo assolutamente continuare a fare bene".

Ci sono dei modelli a cui ti ispiri? "In generale un calciatore che ammiro molto è Erling Haaland, è tra i miei calciatori preferiti soprattutto per il tiro ed il fisico, che sono due caratteristiche che vorrei rubargli. Nello specifico del mio ruolo invece cerco di ispirarmi a Theo Hernandez, di cui vorrei la velocità.

 Quali sono i punti di forza della vostra squadra? "Assolutamente l'Unione, tutti insieme siamo un bel gruppo e ci aiutiamo anche negli errori, quando qualcuno di noi sbaglia non viene attaccato, ma incoraggiato ed aiutato, perché è così che si fa in una squadra, poi bisogna anche dire che il lavoro del mister ci sta aiutando molto a crescere e lo ringraziamo per questo". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE