Cerca

L'INTERVISTA

Aprilia, Miracapillo: "Siamo sulla strada giusta. Con la Tor Tre Teste sarà dura"

Il tecnico dei pontini analizza quanto fatto e presenta la sfida con la N. Tor Tre Teste

14 Ottobre 2021

Andrea Miracapillo

Andrea Miracapillo, tecnico dell'Under 14 dell'Aprilia (Foto ©Aprilia)

La stagione dell’Aprilia Under 14 è cominciata come meglio non poteva, con due vittorie in altrettante partite. Andrea Miracapillo, tecnico della squadra pontina, ha commentato così la vittoria per quattro a uno, ottenuta ai danni dalla Vis Aurelia. "Ho visto molto bene i ragazzi, hanno attuato al meglio il piano di gioco che avevamo ideato per questa gara. A livello offensivo abbiamo fatto grandi cose, siamo sulla strada giusta". Nonostante i 6 punti conquistati nelle prime due giornate, Miracapillo cerca di tenere i piedi per terra e dichiara che l’obiettivo di inizio stagione è sempre stato salvarsi. "Siamo felicissimi di essere partiti in questo modo, ma non voglio creare false aspettative. Questo è il mio primo anno nell’Under 14 e lo è anche per molti ragazzi, per questo il nostro primo obiettivo è ottenere una salvezza tranquilla. L’importante è divertirci e far crescere i ragazzi, se poi riusciremo ad ottenere di più sarà tutto di guadagnato”. L’Aprilia, sabato pomeriggio, sarà attesa da un match complicatissimo. Alla Pineta dei Liberti, infatti, arriverà la N. Tor Tre Teste, anch’essa a punteggio pieno in testa alla classifica. "Sarà una partita difficilissima, - spiega il mister delle rondinelle -  tutti conosciamo la forza dei nostri avversari. Hanno una rosa molto più profonda della nostra e possono pescare dalla panchina, in qualsiasi momento, dei giocatori forti. Nel calcio però nulla è già scritto, io mi aspetto una grande prestazione dai miei ragazzi. Inoltre, sto pensando a qualche novità, vogliamo sorprendere". Infine, mister Miracapillo ha voluto elogiare tutto il gruppo di ragazzi. "Ci sono molti ragazzi che sono prospetti importanti, altri invece stanno migliorando e farli crescere sarebbe la mia vittoria più grande. Non voglio, però, fare nomi, perché la cosa più importante rimane sempre il gruppo". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE