Cerca

L'INTERVISTA

Trastevere, Pasqualini: "Contro la Dabliu i dettagli faranno la differenza"

Il tecnico della formazione Under 14 Elite parla della prossima gara e degli obiettivi stagionali

21 Ottobre 2021

Manuel Pasqualini

Manuel Pasqualini, tecnico della formazione Under 14 Elite del Trastevere (Foto ©Trastevere)

Due vittorie e un pareggio: questo è il rendimento nelle prime 3 uscite stagionali del Trastevere di Manuel Pasqualini, tutto per un totale di 7 punti. Il tecnico, che ormai è riconosciuto come una garanzia nelle categorie giovanili è alla sua prima esperienza con il club amaranto. Il team di Pasqualini è reduce dal grande successo interno per 1-0 contro la Vigor Perconti: "Contro la Vigor è stata una partita molto dura, per il livello tecnico della squadra e perché è una delle società più importanti a della capitale. Noi abbiamo offerto una buona prestazione, cercando sempre di mantenere quelli che sono i nostri principi di gioco. Abbiamo anche avuto più occasioni per chiudere il match segnando il raddoppio ma per via di alcuni dettagli non ci siamo riusciti. Sono stati tre punti pesanti, ottenere il bottino pieno contro una squadra così è molto importante". Prosegue Pasqualini parlando dei traguardi stagionali da voler centrare con il gruppo: "Sicuramente l’obiettivo a breve termine è quello di continuare a lavorare con la stessa umiltà, cercando di migliorare gli aspetti tecnico tattici. A lungo termine, invece, vogliamo salvare la categoria il prima possibile, tra qualche mese poi vedremo dove ci troveremo in classifica. Guardare ora la classifica è sbagliato, le squadre si stanno completando sotto vari aspetti. Bisognerà essere costanti e non smettere mai di essere umili cercando di migliorarci giorno dopo giorno. Ogni match è fondamentale, il campionato è importante e il girone è molto equilibrato. Un altro obiettivo, che sicuramente è a lunga veduta, è quello di portare più ragazzi possibili in Serie D. Dobbiamo lavorare al fine di migliorare ogni singolo giocatore che in futuro potrà vestire questa maglia". Continua l’ex Ostia Mare facendo una panoramica sulla rosa che ha a disposizione e su cosa devono migliorare i suoi: "La rosa è stata stravolta, ci sono tantissimi elementi nuovi. Quindi ci vuole tempo per perfezionare i meccanismi. I ragazzi sono predisposti al sacrificio, hanno la cultura del lavoro e giorno dopo giorno con umiltà tendono a migliorarsi e questo per me è di fondamentale importanza. Gli aspetti dove vogliamo crescere sono ovviamente tanti: in primis ci manca un po' di cinismo sotto porta. Per il resto dobbiamo continuare a lavorare con intensità e migliorare i principi di gioco che ho richiesto dall’inizio della stagione. Poi bisogna raggiungere lo step successivo, quello della mentalità. Per ottenere risultati importanti bisogna avere quellla giusta”. Sabato il Trastevere sarà ospite della Dabliu per la quarta giornata di campionato: "E' una squadra scorbutica ed è una grande insidia per noi. Stiamo preparando questo incontro con il massimo rispetto. La differenza la faranno i dettagli e sarà una partita molto aperta. Loro hanno grandi individualità tecniche e quindi dovremo giocare con umiltà e determinazione per cercare di fare risultato. Insieme alla Lazio, il Ladispoli, la Vigor Perconti, il Grifone e il Tirreno Sansa anche la Dabliu è una formazione che è predisposta a lottare per le prime posizioni. Ora la classifica non rispecchia i reali valori. Noi in questo momento non siamo tra i favoriti, a marzo poi vedremo chi in realtà potrà andare a giocare le finali".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE