Cerca

L'INTERVISTA

Lodigiani, Costantini: "Qui è una famiglia. Sempre ammirato Maradona, mi rivedo in Chiesa"

L'attaccante racconta il suo momento d'oro ed il campionato vissuto con la sua squadra

24 Dicembre 2021

Valerio Costantini Lodigiani

Valerio Costantini, attaccante della Lodigiani Under 14 (Foto ©Cinelli)

Una firma importante nella vittoria della Lodigiani sul campo del Frosinone nel big-match di sabato scorso. Due reti e tanti spunti di qualità per Valerio Costantini, uno dei pezzi forti della compagine biancorossa e vincitore del nostro sondaggio social sul miglior giocatore della settimana: "La partita è stata composta da alti e bassi - dice l'attaccante - avevamo bisogno di punti perché dietro di noi ci sono l’Atletico Lodigiani e il Savio che stanno facendo bene. Siamo entrati in campo con la voglia di lottare sapendo che non sarebbe stato semplice. Il mio primo gol è scaturito da un mio passaggio in profondità per Di Cicco che, con un cross al centro dell'area, mi ha permesso di mettere a segno il gol del 2 al 2. Il gol del 3 a 4 si è sviluppato con un passaggio di Timperi che ho stoppato, poi in velocità ho superato la difesa avversaria mettendo la palla in rete con un tiro forte sul primo palo. Sono entrato in campo con la voglia di dare il 100% e  la cosa importante non era segnare, era vincere; infatti, in altre occasioni ho preferito passare la palla anche se potevo calciare. Con questa vittoria ci siamo tolti una grande soddisfazione, abbia fatto un gioco di squadra dando tutto noi stessi. " Un campionato importante per lui e per la squadra, come spiega lo stesso Costantini: "Da agosto ho fatto fatto una grande crescita e sto acquisendo più fiducia in me stesso, ma la strada è ancora lunga. Per quanto riguarda la squadra siamo cresciuti molto e siamo sempre più motivati per continuare a crescere e raggiungere le finali. " Un ambiente, quello biancorosso, dove si sente a casa: "La Lodigiani per me è come una famiglia, i miei primi calci ad un pallone li ho dati in questa società. La maggior parte dei compagni e dei mister li conosco dalla scuola calcio. Il nostro gruppo è molto affiatato e ci vogliamo bene; lo staff tecnico mi sta aiutando molto ad ambientarmi nell'agonismo". La passione per il calcio è la forza motrice dei suoi sacrifici: "La mia passione in generale è quella per lo sport che poi si focalizza sul calcio. Il mio obiettivo è quello di continuare a giocare a calcio ma, se questo non fosse possibile, vorrei continuare a lavorare nell'ambito sportivo." Un ultimo pensiero Costantini lo riserva per spiegare le sue caratteristiche tecniche, ed i giocatori che più lo hanno ispirato, sia nel passato che nel presente: "Le mie qualità sono la velocità e la struttura fisica; invece, sulle cose che si possono migliorare, ci lavoro in continuazione. Come calciatore mi ha sempre affascinato Maradona perché riusciva a far sembrare tutto semplice, anche le cose più difficili, ma se mi dovessi rispecchiare in un giocare mi rivedo in Federico Chiesa col quale condivido lo stesso ruolo e alle cui qualità mi ispiro. "

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE