Cerca

Il torneo

18° trofeo Dino Viola: festa di calcio per la Time Sport

E' stato presentato il 4 maggio il memorial dedicato all'indimeticato presidente della Roma e riservato ai classe 2003

07 Maggio 2018

La presentazione del torneo

La presentazione del torneo

La presentazione del torneo

Il 4 maggio presso il campo del dopo lavoro Cotral, intitolato al custode di una vita “Picarella”, è stata presentata la XVIII edizione del Trofeo Dino Viola. Sono intervenuti all’evento: Giacomo Viola, nipote del Presidente in rappresentanza della famiglia Viola; Amedeo Ciaccheri, candidato alla presidenza dell’VIII Municipio di Roma e il Dott. Nardulli in rappresentanza della Bardi edizioni sponsor ufficiale del torneo. Il presidente della Time Sport Garbatella, società organizzatrice, Paolo Anedda, ha fatto gli onori di casa presenziando e presentando l’evento, ricordando Aldo Ciriello, scomparso lo scorso anno, quale ideatore del trofeo Dino Viola ed ex dirigente della Roma scudettata del 1992, ringraziando doverosamente gli ospiti e tutte le società intervenute, come anche il direttore sportivo Gianni D’Ambrosio che ha spiegato ai presenti le varie fasi del torneo. Le rappresentative partecipanti saranno otto e precisamente: Romulea, Almas, De Rossi, Vis Aurelia, Trigoria, Fonte Meravigliosa, Campus Eur e la Time Sport Garbatella, saranno suddivise in due gironi all’italiana al termine dei quali si disputeranno le fasi finali. Emozionante il contributo di Giacomo Viola nipote del “Presidente” il quale ha ricordato di come fosse importante questo torneo per la famiglia e soprattutto per la nonna Flora che vogliamo ricordare con un estratto di un’intervista da lei stessa rilasciata al Corriere dello Sport: “Io gelosa della Roma? Una volta soltanto, nel ’76 ci trovavamo a Chianciano e, pochi lo sanno, mio marito rischiò la vita. Fu ricoverato d’urgenza per un’ulcera perforata. Al risveglio dell’operazione mi disse: “Flora, mi sarebbe dispiaciuto morire. Non ho ancora fatto nulla per la Roma”. Io ci rimasi malissimo. Poi capii. Il calcio era la sua grande passione”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE