Cerca

Regionali

Jem'S, l'orgoglio di Moretti: "Un esordio perfetto"

Il tecnico dei classe 2005 commenta la prima, grande vittoria dei suoi ragazzi e i passi in avanti di un club dove si sente a casa

09 Ottobre 2019

La Jem's

La Jem's

La Jem's

Superbo davvero l'inizio di stagione per i classe 2005 della Jem'S Soccer Academy, che, nella trasferta d'esordio in casa dell'Aurelia Antica hanno festeggiato una bella e netta vittoria per 4-0. Ne abbiamo parlato con il tecnico, Riccardo Moretti, al suo secondo anno insieme ai suoi giocatori. "È stata un'ottima gara, i ragazzi l'hanno interpretata nel migliore dei modi, sotto tutti i punti di vista: quello della grinta, della determinazione, ma anche sotto il profilo della disciplina e del comportamento. Ci siamo trovati di fronte un avversario che non conoscevamo, ma la squadra ha fatto tutto quello che abbiamo provato in allenamento, segnando due goal per tempo. Non abbiamo mai rischiato nulla, tenendo in mano il pallino del gioco e imponendo la nostra filosofia di bel calcio." Insomma, una giornata perfetta. "C'è tanto da fare, eh, siamo ancora all'inizio, ma la crescita sotto l'aspetto mentale è stata netta rispetto allo scorso anno e secondo me lo si è visto in campo. Potrà sicuramente rivelarsi un punto di forza nella nostra stagione." Questo, ma non solo: "Sono poi arrivati innesti in estate, sette rinforzi preziosi per aumentare la qualità del team, in vista dei Regionali. Di fronte a me c'è una Riccardo Morettisquadra più livellata, c'è entusiasmo. Obiettivi? Vogliamo mantenere la categoria. Ma io sono ambizioso e mi piacerebbe provare a dare fastidio. Perché secondo me questo gruppo può farlo." Riccardo Moretti non è nuovo al mondo Jem's. Lui, la società la vede così: "Questo è il secondo anno per noi, il presidente Gianluca Caruso e i suoi soci hanno fatto già grandi cose, è evidente. Io penso che un club che dopo un solo anno riesce a mettere piedi una struttura così, con questi numeri, sia veramente difficile da riscontrare altrove. Penso di trovarmi all'interno del luogo ideale dove poter allenare e praticare calcio ad un certo livello. Opero in una struttura comoda, piacevole, ma soprattutto organizzata: non potrei chiedere di meglio, da allenatore che vuole formare. Quest'anno la società ha fatto dei passi importanti. Penso ai lavori sul campo, ora in sintetico, come esempio della prontezza e della scrupolosità con cui la società interviene per migliorarsi e offrire il meglio ai suoi ragazzi. Davvero, non potrei trovarmi in un posto migliore, qui mi sento benissimo e a casa. E non è poco."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE