Cerca

focus

Urbe-Grifone: cosa dobbiamo aspettarci dal big match?

Si prospetta un derby della Pisana dalle mille emozioni quello tra Urbetevere e Grifone Monteverde

07 Febbraio 2020

Pasquale Barba-Alessandro Maffei

Pasquale Barba-Alessandro Maffei

Pasquale Barba-Alessandro Maffei

Nella 20^ giornata in via della Pisana andrà in scena il derby tra le compagini di Barba e Maffei. Sarà più di una semplice partita vista la situazione di classifica in cui vertono le due squadre e che, a seconda del risultato, potrebbe dire molto per il proseguio di una e dell’altra.


Casa Urbetevere: il gioco c’è, manca ancora qualcosa

Urbetevere (C)Del Gobbo

I gialloblù hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per dire la loro in questo campionato. Una caratteristica che contraddistingue l’armata di Barba è la grande qualità a centrocampo: gli interpreti di reparto hanno saputo mettere in mostra le loro doti di possesso volte a trovare poi l’imbucata decisiva per Ferrante o Barchiesi, quest’ultimo grande protagonista con 15 centri all’attivo. Descritta in questo modo la corazzata dell’Urbe sembra una macchina perfetta, eppure qualche meccanismo ancora non ben oleato fa storcere il naso agli addetti: dietro infatti, il reparto difensivo balla ancora parecchio. La squadra di Barba è solita partire con il piede sull’acceleratore proprio per conquistare la sfera e dettare poi i ritmi di gioco, tuttavia le è capitato di incappare in piccoli errori che spesso e volentieri si sono rivelati fatali. Singoli episodi, ma che sommati hanno portato i gialloblù a subire 22 gol in questo campionato. L’esempio più significativo è stato il match vinto contro il Campus Eur: in quella circostanza l’Urbetevere è riusciuta a dominare sul piano del gioco, ma in due occasioni che gli avversari si sono affacciati dalle parti di Giorlardino sono riusciti a pungere agguantando il pareggio in entrambi i casi. La gara ha visto comunque premiare l’assedio dei gialloblù che si sono imposti per 4-2, ma quegli episodi stavano per macchiare in maniera indelebile la loro prova.


Casa Grifone Monteverde: quanti gol, ma occhio agli ultimi segnali

Grifone Monteverde (C)Photosportroma

60 reti in 19 gare: uno score pazzesco per questo Grifone che dopo la vittoria dell’ultima giornata ha raggiunto i 14 successi consecutivi. Qualità, quantità e grinta da vendere: sono gli ingredienti con cui Maffei ha plasmato la sua formazione, l’unica in grado di saper fermare la Tor Tre Teste in maniera così decisa, imponendosi per 3-0 ed evitando che il girone A fosse già deciso prima anche del giro di boa. Scravaglieri-Amerighi-Bernabei-Calisti: un quartetto che fa tremare le difese avversarie e che ha trovato la sua dimensione sul rettangolo verde, con gli interpreti che giocano come se si conoscessero da una vita. Valerio Calisti, centravanti dei rossoblù, è anche lui a quota 15 gol in stagione, per cui la sfida nella sfida lo vedrà contropporsi a Barchiesi. Ma la forza di questa compagine non sembra essere solo il reparto offensivo: Maffei infatti può contare su una panchina di tutto rispetto, con giocatori che quando entrano in campo sanno di dover dare tutto nei minuti restanti e che quasi sempre riescono ad incidere in maniera importante sul match. Escluso tuttavia il largo successo contro il Campus Eur, le ultime tre gare vinte dal Grifone hanno evidenziato un dato: contro infatti Ladispoli, Albalonga e Atletico 2000, il Grifone non è riuscito ad imporre al massimo la propria superiorità, trionfando sì, ma con qualche sofferenza. I nove punti con queste squadre sono arrivati tutti nei minuti di finali, sintomo forse di una stanchezza dovuta agli elevati ritmi mantenuti durante tutto l’arco del campionato. Guardando l’altra faccia della medaglia, queste reti negli ultimi istanti possono essere viste da un’altra visuale: dove magari non arriva il fisico per via della stanchezza, arriva la forza di volontà per questo Grifone che non si arrende e lotta fino al triplice fischio.


Cosa dobbiamo aspettarci dunque dal deby della Pisana?


Spettacolo. Una componente che sarà sicuramente garantita vista la grande qualità di queste squadre che ora come non mai vogliono il successo per uno o per l’altro motivo. Urbetevere e Grifone Monteverde sono due formazioni abituate a partire molto forte e ad aggredire ogni pallone soprattutto nei primissimi minuti. Sarà interessante vedere quale stile di gioco prevarrà: le imbucate centrali della compagine di Barba o le giocate a tutto campo della banda di Maffei?

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE