Cerca

Regionali

Fiano Romano, Proietti: "Si lavora sodo per ben figurare"

Il tecnico dei classe 2006 del club fa il punto della situazione a due settimane scarse dall'inizio del campionato

15 Ottobre 2020

Fiano Romano, Proietti: "Si lavora sodo per ben figurare"

I 2006 del FianoManca davvero poco oramai. La prossima settimana sorgerà una nuova alba sui campionati Regionali e i ragazzi dell'Under 15 del Fiano Romano avranno finalmente l'opportunità di tornare in campo in una competizione ufficiale dopo mesi e mesi. Ne abbiamo parlato con uno dei due tecnici che segue e cresce il gruppo dei 2006: mister Roberto Proietti Urbani. “Sì, sono anni che collaboro insieme a mister Vittorio Console e, insieme, avremo l'opportunità di guidare i ragazzi in questa nuova avventura”. Il tecnico è arrivato da poco infatti al Fiano. “Devo dire che abbiamo trovato una società con tanta voglia di emergere e di strutturarsi per ben figurare nel palcoscenico regionale. Purtroppo questa voglia si scontra con un’annata particolare post-covid, dove le famiglie difficilmente si allontanano da casa e dove l’abbandono dallo sport è all’ordine del giorno: per questo dovremo impegnarci ancora di più affinché tutto possa andare per il verso giusto. Abbiamo incontrato qui un gruppo di allenatori molto esperto e ben preparato, merito anche questo della società, la quale ha lavorato e sta lavorando per migliorare non solo il suo staff, ma anche il parco giocatori di tutti i gruppi”. Sulla squadra dei 2006: “Il gruppo è stato ampiamente rifondato. Inizialmente non è stato facile, abbiamo visto i nostri giocatori scarichi mentalmente a causa della sosta forzata di questi mesi. Ma devo dar atto ai ragazzi di aver creato velocemente un ottimo gruppo di lavoro, che ci fa davvero ben sperare”. Per quanto riguarda invece il tipo di lavoro affrontato sinora: “Ci siamo concentrati sulla fase difensiva con buoni risultati e ora ci stiamo concentrando sul costruire la fase offensiva al meglio: ci siamo messi alla prova in diverse circostanze. Nel precampionato, per l'appunto, le partite amichevoli ci hanno aiutato a conoscere le qualità dei ragazzi sia sotto il profilo del singolo che del gruppo, abbiamo anche chiesto ad alcuni di cambiare ruolo ottenendo ottime risposte: è nostra consuetudine mettere i ragazzi in difficoltà per capire e scoprire cosa possono dare al gruppo”. Come detto, il campionato è vicino. “Sì, adesso mancano due settimane all’inizio della stagione e dopo aver fatto un ottimo lavoro fisico/tattico, dobbiamo sfruttare questo tempo per garantire al gruppo una mentalità vincente così da poter affrontare l'esordio, che ci vede subito confrontarci fuori casa con il Club Olimpico Romano. Un'ottima squadra di Roma nord che negli ultimi anni ha sempre allestito degli ottimi gruppi. Guardando il girone sappiamo bene che affronteremo ottime società con degli ottimi gruppi, ma siamo fiduciosi di poter ben figurare”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni