Cerca

L'INTERVISTA

Atletico 2000, Laureti: "Lavoriamo per migliorarci"

Le parole del tecnico biancorosso sullo stop e sulla sua squadra

29 Ottobre 2020

Atletico 2000, Laureti: "Lavoriamo per migliorarci"

Laureti (C)Atletico2000 Facebook

"Una cosa che non deve passare di tutto questo momento e che può sembrare ovvia è che lo sport non è mai solo un momento di svago - ci ha raccontato Daniele Laureti, tecnico dell'Atletico 2000 - esistono realtà sociali, territori dove lo sport è vita e senza di esso sarebbe un disastro di natura sociale e anche sanitario". Lo stop dei vari campionati ha portato a riflettere su quanto questa decisione fosse la più giusta viste le precauzioni adottate da tutte le società. Stiamo raccogliendo le opinioni degli allenatori coinvolti, con il tecnico dei biancorossi che ha espresso la sua idea a riguardo: "Premesso che lo sport è sinonimo di benessere psicofisico e che davanti ad un'emergenza sanitaria nazionale chiunque di noi ha il dovere di fare la sua parte, se sospendere le attività relativa ai campionati porterà insieme ad altre limitazioni individuali, come tutti si augurano è giusto allentare. E' difficile in questo momento ma dobbiamo fare tutti un altro sforzo, sperando che si possa tornare alla normalità il prima possibile. Pertanto al di là della confusione di questi ultimi giorni, gli allenamenti se pur individuali sono essenziali per mantenere viva la passione e allontanare dai brutti pensieri molti dei nostri giovani". Laureti ha parlato poi del suo gruppo di 2006, elogiando la grande voglia di imparare che hanno tutti: "Siamo in una fase di costruzione di un'identità di gruppo che ha visto quest'anno mutarsi in termini di equilibrio tecnico-tattico con l'avvento di nuovi calciatori e la perdita di pedine importanti all'interno della rosa stessa. Il gruppo ha delle buone individualità ed il reparto difensivo rappresenta uno dei nostri punti forti.Trovare l'assetto giusto e mantenere gli equilibri giusti tra i reparti è oggi la nostra priorità. Rispetto alla prima delle due gare disputate, la seconda con il Fondi sempre fuori casa, è stata migliore anche se c'è tanto da lavorare soprattutto in fase offensiva . Èd e proprio in questo reparto, che ha subito rispetto alla passata stagione dei cambiamenti, stiamo lavorando quotidianamente per migliorarci. La fortuna è quella di avere un gruppo mentalmente predisposto al sacrificio e determinato a recuperare il terreno perso, una consapevolezza che si percepisce all' interno del gruppo squadra e che ci consentirà presto di sviluppare al meglio il nostro sistema di gioco".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE