Cerca

Regionali

Acquacetosa, D'Angiò: "Sono soddisfatto dei ragazzi e delle doti che hanno"

Il tecnico biancoblù parla dell'avvio di stagione dei suoi, del lavoro svolto fino ad ora con la squadra e degli obiettivi stagionali

27 Ottobre 2021

Fabio D'Angiò, tecnico dell'Acquacetosa

Fabio D'Angiò, tecnico dell'Acquacetosa

La stagione dei Regionali U15 è appena cominciata e noi abbiamo intervistato Fabio D’Angiò, allenatore dell’Acquacetosa, per fare due chiacchiere sulla lunga annata che sarà: "L’obiettivo è la salvezza e speriamo di raggiungerla il prima possibile ed al meglio delle nostre possibilità". Molto soddisfatto D’Angiò, che viene da una vittoria ed un pareggio nelle prime due partite: "Abbiamo fatto bene sin da subito come speravamo e questo è molto positivo per tutti noi". L’allenatore spera di continuare ovviamente la striscia positiva anche nella prossima sfida casalinga contro il Tevere Roma, che ha bisogno a sua volta di fare punti, in programma questo fine settimana: "Non conosciamo gli avversari ma prepareremo la partita come sempre con la massima attenzione, in quanto sappiamo che sarò un incontro molto difficile. Abbiamo però tanta voglia di fare e di smuovere la classifica, continuando il ruolino positivo". Una battuta, poi, anche sulla squadra: "Siamo parecchio avanti per quel che riguarda il raggiungimento della forma fisica e mentale ottimale, anche se nei miei ragazzi, considerando ovviamente l’aspetto anagrafico, manca ancora la giusta esperienza. Devono conoscere tanti aspetti calcistici e lo faranno solo giocando partite; tempo al tempo quindi". Il gruppo però è molto valido: "Sono soddisfatto di chi alleno e delle doti che hanno; gli attaccanti mostrano ottime qualità, anche se al momento fanno fatica a sbloccarsi". L’obiettivo, come abbiamo detto, è chiaro: "Salvezza. Poi, se la raggiungeremo presto, nulla e nessuno ci vieterà di pensare a traguardi per noi più ambiziosi. Andando vedendo". Infine, una battuta sugli obiettivi personali per quel che riguarda questa stagione: "Il mio lavoro è per il gruppo che alleno. Spero quindi di farli giocare bene, oltre che di fargli vivere questa esperienza con soddisfazione: se la devono godere e mi auguro di aiutarli in questo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni