Cerca

provinciali

Palocco, Pomanti è molto soddisfatto. "Alleno un gruppo di ragazzi fantastici"

10 punti nelle prime cinque giornate per gli arancioblù che sono attesi nel prossimo turno dall'Ostiantica

01 Dicembre 2021

Gianluca Pomanti

Gianluca Pomanti, allenatore del Palocco

Lo scorso weekend la squadra ha pareggiato in rimonta contro la Pro Calcio Italia, portandosi a 10 punti sui 15 disponibili. Stiamo parlando del Palocco allenato da Gianluca Pomanti, che con questo risultato occupa le zone d’elite del girone D. Abbiamo contattato quindi il mister per una chiacchierata su questo inizio di stagione e sul girone, che appare molto equilibrato data la presenza di molte squadre in appena un punto: "Siamo passati da avere 16 ragazzi ad averne 24, i quali sono sempre presenti e vogliosi; sono molto soddisfatto dell’avvio per quel che riguarda il campionato, il quale è molto strano, equilibrato e non lascia spazio ad esiti scontati, che non esistono. Noi concentriamoci partita per partita e non pensiamo troppo all’obiettivo che ci siamo imposti o che pensiamo di raggiungere". Il Palocco ha cambiato molto ma l’ambiente è molto sereno e rema verso la stessa direzione: "Alleno ragazzi pieni di valori umani e tecnici molto importanti; hanno molto cuore e lo devono dimostrare sempre sul campo. Dobbiamo, a tal proposito, lavorare molto per cercare di esprimere un gioco pulito e costruito a partire dal basso". E con questo approccio, la squadra ha subito solamente 4 gol, che si contrappongono ai 12 realizzati: "Abbiamo uno staff molto competente con il quale ci dividiamo il gruppo per cercare di lavorare al meglio ed insegnare ai ragazzi sempre nuovi concetti che si devono aggiungere a quelli imparati precedentemente. Voglio tanto equilibrio in campo ed occorre lavorare molto sui dettagli". Archiviato un impegno, ora c’è già da pensare al prossimo contro l’Ostiantica, che in classifica ha gli stessi punti della squadra di Pomanti; ci aspetta quindi un match equilibrato: "Abbiamo motivazioni altissime e specie in casa siamo molto temibili. Affrontiamo una squadra molto forte e rispettabilissima; lavoreremo sui dettagli e con profilo basso, in quanto questo tipo di partite si vincono sotto l’aspetto mentale e di squadra". Giocare con il cuore quindi e non aver paura di nessuno: questi sono gli ingredienti che il mister detta ai suoi ragazzi, tra i quali spiccano individualità importanti: "Ci sono singoli molto bravi ma anche loro devono mettersi al servizio della squadra per farla risaltare ancora di più". Per concludere, poi, una riflessione sugli obiettivi personali: "Mi auguro di portare il gruppo a fine stagione ad un livello più alto sia dal punto di vista tecnico che tattico ed atletico; spero di fare un buon lavoro e vedere i ragazzi che ti ascoltano e si mettono a disposizione con grande serietà è molto appagante". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni