Cerca

L'intervista

Ottavia, Galassi: "La corsa salvezza è aperta, ma stiamo facendo bene"

L'allenatore ha parlato del campionato disputato dai suoi finora e del nuovo arrivo in biancoblù, Fabbri, già in gol prima dello stop

21 Gennaio 2022

Matteo Galassi (Foto ©Grandoni)

Matteo Galassi (Foto ©alessandrograndoni.it)

Insieme a Matteo Galassi, tecnico del gruppo 2007 dell'Ottavia, abbiamo fatto il punto della situazione in campionato nell'attesa che i biancoblù possano ritornare in azione, il 30 gennaio, contro l'Honey: "La stagione sta andando bene per quello che ci aspettavamo a settembre, ma vista la classifica, ad oggi non sappiamo se sarà necessario ciò che stiamo facendo finora. Bisognerà impegnarsi nel girone di ritorno, c'è un margine di punti molto piccolo tra i play off ed i play out, chiunque può arrivare a ridosso delle due zone, perché il girone è molto complicato e competitivo. All'andata abbiamo fatto bene, ora siamo obbligati a ripeterci, se non a fare meglio, per non rischiare brutte sorprese. Il girone A è pieno di insidie e molto difficile, ma sicuramente è allenante in vista del prossimo anno, e raggiungere la salvezza in un gruppo di questo livello, pieno di società storiche, sarebbe un grande segnale." Il tecnico poi ha parlato dello stop che stiamo attraversando: "Credo che sia una scelta che può essere condivisa o meno, io personalmente non l'ho trovata molto utile: è stato imposto per recuperare i positivi più che per evitare i contagi, e ci può stare, ma sappiamo che questo problema si ripeterà anche dopo lo stop. Forse sarebbe meglio emanare un protocollo più preciso, ed anche i vaccini possono dare una grossa mano in questo senso. Ad ogni modo, da febbraio sarà come iniziare un altro campionato, qualcuno è fermo anche da prima dello stop, e ripartire a pieno regime dopo più di un mese sarà difficilissimo, e non mi sorprenderei se dovessero arrivare risultati inaspettati, in tutti e tre i gironi." infine, il tecnico ha parlato Maurizio Fabbri, il nuovo attaccante arrivato in inverno dalla Nuova Tor Tre Teste: "Abbiamo avuto la fortuna di accordarci con la società per un prestito, ed abbiamo potuto metterlo in campo da subito. Con il Canottieri è entrato a gara in corso ed ha segnato il 2-0, con l'Aurelia ha giocato titolare. Ha grandi potenzialità e dev'essere costante, ha dei margini di miglioramento enormi, ci darà una grossa mano e ci serviva, inoltre è un ragazzo d'oro, educato e rispettoso. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE