Cerca

l'intervista

Polisportiva Carso, l'analisi di Rubba: "Abbiamo un conto aperto con la fortuna"

Il gruppo classe 2007 biancazzurro ha risentito di diverse assenze ed ora deve rimettersi in carreggiata

11 Marzo 2022

Mauro Rubba

Mauro Rubba, allenatore della Polisportiva Carso (Foto ©Cassoni)

La Polisportiva Carso di Mauro Rubba sta cercando di rimettersi in carreggiata. Il gruppo biancazzurro sta avendo un andamento, nei risultati, un po' altalenante che ha fatto avvicinare il gruppo alla zona play out. La distanza di sicurezza è ancora tale da non mettere troppa pressione ai ragazzi, che hanno tutte le qualità per tornare a risollevarsi. Le prestazioni sono state positive, è mancato giusto quel pizzico di fortuna in più, in diversi casi, per poter portare a casa qualcosa in più "Purtroppo siamo stato falcidiati dalle assenze - esordisce il tecnico - e ci siamo allenati con un numero ridotto di giocatori. Questo poi non ci ha permesso di disputare al meglio le partite, anche se l'impegno non è mai mancato. Abbiamo perso un po' di continuità e siamo anche un po' in debito con la fortuna, come testimoniano le sfide con il Savio e con la Romulea. Nel derby contro la Samagor i ragazzi hanno un po' sentito il match, alcuni di loro vanno a scuola insieme con gli avversari, e questo si è visto nella prestazione. Contro l'Atletico 2000 abbiamo giocato bene, poi un rigore nel finale di primo tempo ci ha tagliato un po' le gambe. E' un periodo, insomma, in cui non gira tutto come dovrebbe, ma sono fiducioso per il proseguimento della stagione, perché il gruppo è valido. Nella prossima partita affronteremo in casa la Fonte Meravigliosa, una sfida senza dubbio ostica. Cercheremo di sfruttare al meglio le nostre caratteristiche con loro, così come nelle altre partite che restano, perché l'obiettivo della società è cercare di salvare la categoria, oltre a quello di proporre questi ragazzi per il mondo del professionismo". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE