Cerca

Fase Nazionale

Vigor Perconti, pari sul campo del Calcio Sicilia e finale scudetto conquistata

La gara termina a reti bianche ed a gioire sono i ragazzi di mister Matteo Delle Fratte

22 Giugno 2022

Vigor Perconti, pari sul campo del Calcio Sicilia e finale scudetto conquistata

(©Lori)

CALCIO SICILIA Lo Cascio 7, Cutrona 6, Bottone 6.5 (30'st Basile sv), Abbate 6, Filippazzo 6, Vitale 6 (13'st Merletta 6), Minà 6, Faraone 6.5, Longo 6.5, Colombo 6.5, Lucito 6 PANCHINA Margarese, Lombardo, Cottone, Pace, Cannella, Puccio ALLENATORE Catanzaro

VIGOR PERCONTI Macor 7, Pulcini 6.5 (12'st Colangeli 6.5), Alfano 6.5, Bernardini 7 (36'st Ruberto sv), Incelli 7, Cerenza 6.5 (32'st Mazzanti sv), Xhani 6.5, Barraco 7 (36'st Lauri sv), Troise 6.5 (20'st Mancini 6), Pistillo 7, Milana 6.5 (24'st Marini) sv) PANCHINA D'Eramo, Galasso, Ingiugno ALLENATORE Delle Fratte

ARBITRO Toro di Catania, 6

ASSISTENTI Di Marco e Valenti di Palermo

NOTE Angoli 3-3 Fuorigioco 0-2 Rec. 1'pt-5'st

La Vigor Perconti gioisce in terra palermitana, grazie al prezioso 0-0 maturato sul campo del Calcio Sicilia, punteggio che sorride ai blaugrana e gli permette di raggiungere la finalissima nazionale contro il Tau Altopascio, formazione toscana che in contemporanea ha steso i veneti della Liventina. La gara si preannunciava dura ed il pronostico è stato rispettato, l'atmosfera del Pisani di Palermo è caldissima e la formazione di mister Catanzaro sa di dover dare tutto sul campo per vincere con largo scarto e raggiungere la finale, in più l'assenza di capitan Iacoponi al centro della difesa è una problematica in più, ma Bernardini al suo posto ha il merito di non far rimpiangere assolutamente il collega. La gara inizia con un guizzo di Xhani che però viene incredibilmente respinto da Lo Cascio, quindi prima del duplice fischio a provare il tiro è Pistillo ed ancora Xhani, senza trovare la rete. Nel secondo tempo i rosanero cercano più volte il vantaggio, quantomeno per aprire un probabile discorso qualificazione, Macor però è sempre attento quando chiamato in causa. Si ripropone in due occasioni il duello Xhani - Lo Cascio, con il portiere palermitano che però ha sempre la meglio, confermandosi il migliore in campo fra i suoi. Al triplice fischio può partire la festa della Vigor, che lunedì avrà l'occasione di diventare campione nazionale sfidando il Tau Altopascio a Matelica su campo neutro. 

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE