Cerca

L'intervista

Parola alle neopromosse: il Montespaccato di Massimiliano Bizzarri

Il mister ha parlato del lavoro che sta svolgendo con i suoi classe 2008 e delle aspettative verso il campionato

14 Settembre 2022

Massimiliano Bizzarri

Massimiliano Bizzarri

Dopo una grande stagione nei regionali il Montespaccato è stato ripescato in Elite, ed il nuovo mister Massimiliano Bizzarri ci ha parlato del suo primo impatto con il gruppo: "Per me ed il mio staff è la prima stagione qui, abbiamo accettato con entusiasmo di prendere parte al progetto del Montespaccato perché lo crediamo molto importante anche a livello sociale. Abbiamo iniziato ad allenare il gruppo da due settimane, i ragazzi sono eccezionali sotto il punto di vista dell'impegno e del lavoro, la squadra è ancora un cantiere aperto ma siamo contenti della risposta che stiamo ricevendo. L'obiettivo stagionale ovviamente è la salvezza, ma qui al Montespaccato vogliamo far crescere bene i giovani, lavorando bene su ogni singolo anche per creare un buon serbatoio per la prima squadra". L'Elite non sarà facile, ma è sicuramente una sfida stimolante: "La squadra per la maggior parte è quella dell'anno scorso, poi certamente andremo rinforzandoci per calarci subito nella mentalità Elite, andando a puntellare un po' la rosa. Il girone A nel quale siamo stati inseriti è estremamente difficile, ci sono realtà importanti e di primissimo livello, e sarà anche gratificante per i ragazzi cercare di mettersi in mostra contro certe squadre. L'inizio in casa contro la Totti dovrà essere affrontato con la massima concentrazione, tutte le squadre sono ben organizzate e con tecnici bravi, non esisteranno partite semplici." Il tecnico è quindi pronto per iniziare la propria avventura sulla panchina del Montespaccato, e soprattutto ad aiutare i propri ragazzi a crescere calcisticamente e non solo: "Qui si punta principalmente alla crescita del ragazzo ed al suo inserimento nel sociale, non solo dal punto di vista sportivo. Si tratta di un progetto molto interessante al quale la società ed il presidente tengono molto. Non ci sono pressioni, ma vogliamo lavorare molto bene su questo aspetto. Intanto mando un in bocca al lupo ed un forte abbraccio ad uno dei nostri ragazzi che recentemente si è infortunato al braccio, lo aspettiamo tutti e non vediamo l'ora che possa ritornare in gruppo."

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE