Cerca

Memorial Bini

Urbetevere - Vigor Perconti, in palio una coppa tra sliding doors e sorprese

Domani sarà ancora Mei contro la Vigor, ed occhio agli ex Tor Tre Teste che si affrontano

15 Settembre 2022

Urbetevere - Vigor Perconti, in palio una coppa tra sliding doors e sorprese

(Foto ©Lori)

Domani al Fronti di Santa Marinella, Urbetevere e Vigor Perconti si giocheranno la prima coppa della stagione, quella del quattordicesimo Memorial Alessandro Bini. Le due squadre arrivano all'atto finale a seguito di un percorso di sole vittorie, nelle cinque partite disputate finora i gialloblù hanno messo a segno ben 22 reti a fronte delle 5 subite, i blaugrana invece hanno insaccato nelle reti avversarie per 19 volte, subendo solamente due reti all'esordio contro il Ladispoli. 

Marco Mei e la Vigor Perconti, ancora l'uno contro l'altra
110 giorni dopo la finale regionale tra Vigor e Tor Tre Teste, Marco Mei incontrerà di nuovo l'Under 15 blaugrana, questa volta sulla panchina dei gialloblù e sperando in un esito diverso da quello dello scorso maggio. La Vigor scenderà in campo con lo scudetto sul petto, che per forza di cose farà ripensare alla finale del Castelli; domani il peso della sfida sarà senz'altro minore ma allo stesso tempo il secondo atto di questa sfida è una partita nella partita che renderà il tutto ancor più affascinante. 

Il peso dei nuovi arrivati
Oltre a mister Mei, c'è tanta Tor Tre Teste in questa finalissima. Ai comandi dell'ex allenatore rossoblù ci sono Grella e Petrazzuolo, arrivati da Via Candiani e già protagonisti nell'Urbetevere in questo torneo. I due stanno infatti facendo faville, ed insieme a Lo Bianco e Sugamosto formano quello che sarà con tutta probabilità uno degli attacchi più pericolosi del prossimo campionato. A proposito di Sugamosto, anche lui è nuovo, viene infatti dalla Lazio ed a suon di gol e belle prestazioni si sta facendo valere, arricchendo molto le scelte a disposizione del mister. Ci sono degli ex Tor Tre anche tra le fila della Vigor Perconti, ovvero Marciano e Salvatori. Due attaccanti di grande talento che sembrano aver assimilato da subito le idee di mister Ruperto, ed ora sono pronti a sfidare i loro ex compagni di squadra in una gara che, oltre a mettere in palio un trofeo, è preziosa anche in preparazione al campionato. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE