Cerca

L'INTERVISTA

Parola alle neopromosse: ecco il Club Olimpico Romano di Daniele Cascino

Le parole del tecnico che insieme al ds De Petris guiderà i classe 2008 capitolini

16 Settembre 2022

Daniele Cascino

Daniele Cascino, tecnico U15 Elite Club Olimpico Romano (Foto ©COR/Fb)

Un nuovo inizio in una crescita sempre più evidente. Il Club Olimpico Romano si presenta ai nastri di partenza del campionato Under 15 Elite dopo aver ottenuto il salto di categoria. Un lavoro quello pre-stagionale del gruppo classe 2008 allenato dal duo composto da Daniele Cascino e Simone De Petris, che hanno il compito di preparare la compagine capitolina ad un inizio di campionato non certo dei più semplici, viste quelle che saranno le prime due sfide in calendario. Per conoscere meglio, obiettivi e ambizioni del Club Olimpico Romano, abbiamo contattato Daniele Cascino, che spiega: "Innanzitutto devo ringraziare il Presidente Carlo Contini, il direttore generale e responsabile tecnico Filippo Lupi e il direttore sportivo Simone De Petris, che mi affianca alla guida dei classe 2008 che affronteranno l'Under 15 Elite. Parto con il dire che il nostro orgoglio e l'aspetto più importante che il Club Olimpico Romano ha come politica societaria è il portare avanti anno dopo anno gruppi provenienti dalla sua scuola calcio, cosi com'è quello della squadra che alleno. Sono un totale di più di 20 ragazzi ma nessuno di loro è arrivato da fuori, se escludiamo coloro che hanno scelto la nostra società. Detto questo non vediamo l'ora di affrontare un campionato di questo livello, ma fermo restando che nonostante l'Under 15 Elite abbiamo anche un gruppo che farà provinciali, perchè la nostra politica non privilegia il risultato, ma la crescita umana ed agonistica del ragazzo". Club Olimpico Romano inserito nel girone B, con realtà dei castelli come Lepanto e Cynthialbalonga, tante pontine e le big come la Vigor Perconti Campione d'Italia in carica e la Nuova Tor Tre Teste, tra l'altro da affrontare nelle prime due giornate in calendario: "Sarà un raggruppamento non semplice, per via degli spostamenti che in trasferta porterà a dei viaggi anche lunghi, ma non per questo ci spaventa. Siamo pronti ad affrontare quest'avventura e determinate sfide, come nelle prime due con grandi. Resta a prescindere da chi affronteremo il nostro modo di intendere lo sport in primis e il calcio giovanile in seconda battuta. Se otterremo dei risultati, avranno un valore ancora più alto, ma a prescindere da questo, è la nostra filosofia che portiamo avanti".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE