Cerca

l'intervista

Lazio: Guerini, Nicodemo e Marini dopo il Latina

Al termine della sfida contro i pontini, voce ad alcuni dei protagonisti del match ai microfoni della radio ufficiale del club biancoceleste

09 Marzo 2016

Guerini

Guerini

Al termine della sfida contro il Latina, voce ad alcuni dei protagonisti del match. Ai microfoni della radio ufficiale del club biancoceleste Lazio Style Radio hanno parlato Daniele Guerini, Lorenzo Nicodemo e Gianmarco Marini. Di seguito alcune delle dichiarazioni tratte dal sito internet ufficiale della società biancoceleste (clicca qui per leggere la versione integrale)
 
GueriniDaniele Guerini “E’ stato molto bello far gol, soprattutto giocando con ragazzi più grandi. Il mister mi ha sempre detto che sarebbe arrivato il gol e finalmente l’ho fatto. Abbiamo vinto una partita importante, non siamo partiti benissimo abbiamo subito il gol, ma con calma abbiamo fatto il pari ed alla fine abbiamo vinto quindi siamo tutti molto contenti. Giocare sotto età? Ormai mi sono abituato a giocare con ragazzi classe 2001, mi ha aiutato molto allenarmi con i miei compagni soprattutto sotto l’aspetto fisico sono cresciuto molto ormai non noto più la differenza.”


Il gol della vittoria passa dai piedi del neoentrato Lorenzo Nicodemo, ma l’attaccante classe 2001 fa una dedica speciale: “Sicuramente il primo tempo abbiamo sofferto molto andando sotto di un gol, abbiamo creato molte occasioni, ma l’abbiamo concretizzata solamente una. Nel secondo tempo la squadra ha reagito bene con carattere ed alla fine ci siamo portati a casa i tre punti. Il mio gol? Prima della partita il mister ci dice sempre che i giocatori più importanti sono quei 6-7 che vanno in panchina. Appena sono entrato in campo sono stato concentrato fin da subito cercando di dare il massimo, quando ho visto uscire quella palla non c’ho pensato due volte a tirare di sinistro ed è andata bene, ne approfitto per fare una dedica speciale al capitano Nicolò Armini che compie i suoi 15 anni.”


Gianmarco Marini “Abbiamo iniziato questa partita con lo spirito giusto, anche se con un po’ di fatica siamo arrivati al risultato che volevamo. Per quanto mi riguarda mi sto impegnando molto negli allenamenti, il mister l’ha notato ed oggi ho trovato spazio dal primo minuto. Il nostro obiettivo è quello di fare un bel finale di stagione, arrivare alle finali nel migliore dei modi accedendovi dal terzo posto, se non anche il secondo. Il Memorial Gusella? Non abbiamo preferenze, chi ci capita sotto batteremo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE