Cerca

focus

Scuola, campi e territorio: i nuovi diktat di Bianchessi

Finita la stagione sportiva il responsabile del vivaio biancoceleste starebbe tracciando le nuove linee per il prossimo anno

05 Giugno 2018

Mauro Bianchessi, pronto il piano per la nuova Lazio

Mauro Bianchessi, pronto il piano per la nuova Lazio

Mauro Bianchessi, pronto il piano per la nuova Lazio

Quello che si è appena chiuso è stato un anno importante per il settore giovanile della Lazio. Il primo della nuova gestione di Mauro Bianchessi, almeno sino all'Under 16 perchè Under 17 e Primavera sono sotto la supervisione di Tare. L'ex Milan non sembra però intenzionato ad andare in vacanza ma anzi sembra aver rilanciato comunicando ai suoi alcune delle linee guida fondamentali per il nuovo corso.


Nuovi campi Una delle note dolenti in casa biancoceleste arriva sicuramente dagli impianti. Melli e Gentili, due strutture non proprio all'altezza di quanto si vede in giro per il resto d'Italia, sembrano infatti destinati a non essere più la casa delle squadre giovanili biancocelesti. Ai microfoni di Lazio Style Radio, lo stesso Bianchessi ha infatti ufficializzato il cambio in vista della prossima stagione: “Nella prossima settimana saranno ultimati gli ultimi campi del Centro Sportivo di Formello, il quale sarà utilizzabile, a pieno regime, a partire dalla prossima stagione anche per il settore giovanile biancoceleste”. Si dovrebbe così finalmente chiudere quel processo di cambiamento iniziato e fortemente voluto da Joop Lensen ma che solo ora sembra destinato a prendere una piega concreta.


Maggiore forza sul territorio Altro punto focale sarà quello di accaparrarsi il meglio che la Capitale ha da offrire prima di dover pescare da fuori. Per far questo Bianchessi lancia dunque le affiliazioni (pronte a partire da questo mese) tramite il progetto della Lazio Soccer School: “Apriremo dei rapporti di collaborazione con delle società del Lazio che utilizzeranno la nostra metodologia e nei quali terremo dei corsi di aggiornamento per i tecnici. Inoltre, svolgeremo con i club affiliati anche delle amichevoli e dei tornei regalando ai ragazzi di queste squadre dei biglietti per assistere alle gare della Lazio all'Olimpico”. A questo sarà abbinata un'area scouting rafforzata: “Nei nostri territori sarà inoltre ampliata la rete dei nostri osservatori: senza di loro non possono arrivare giocatori forti”, mentre nelle Academy saranno tagliate diverse squadre rispondendo all'ordine di “meno numeri e più qualità”.


Scuola davvero al primo posto Mauro Bianchessi prepara un cambiamento radicale che avrebbe come valore assoluto il rendimento scolastico dei giovani calciatori. Proclami già fatti altrove e da molti altri ma, stavolta, la notizia che darebbe l’esatta dimensione del cambiamento radicale del nuovo corso vorrebbe addirittura la non conferma all’interno del settore giovanile biancoceleste di giovani calciatori oggetto di sospensioni scolastiche per motivi disciplinari o addirittura bocciature per negligenza o poca applicazione. Tra i non confermati ci sarebbero così nomi importanti tra i ragazzi del 2004 (che potrebbero addirittura non essere convocati già a partire dalla manifestazione calcistica ‘Wander Cup, torneo internazionale a cui parteciperanno gli Under 14 di mister Alboni, organizzato dal gruppo Wanda e che si giocherà nello nuovo e splendido impianto dell’Atletico Madrid da venerdì a domenica prossima) e anche qualcuno in forza ai classe 2003. Una vera e propria rivoluzione culturale all’interno del settore giovanile, e quasi mai attuata concretamente, per creare “prima gli uomini e poi i calciatori”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE