Cerca

girone c

Roma, atto di forza a Pescara: tris da urlo e vetta raggiunta

Il team di Tanrivermis blinda i tre punti nel primo tempo grazie ai gol di Francesco e Leonardo D'Alessio e all'autogol di Savarese: Napoli superato in testa

18 Novembre 2018

Esulta la Roma (foto Mirna De Cesaris)

Esulta la Roma (foto Mirna De Cesaris)

PESCARA Gallo, Savarese (32'st De Stefanis), Colazzilli (23'st Colarelli), Straccio, Campestre, Scipione (28'st Marchegiani), Massa, Canale (23'st D'Innocenzo), Di Meo (28'st Bomba), Rossi (23'st Dagasso), Rega (1'st Patanè) PANCHINA Marino, Grillo ALLENATORE D'Ulisse
ROMA Semprini, L. D'Alessio (11'st Missori), Falasca, Faticanti (23'st Mirimich), Catena, Muratori, Fulvi (1'st Tomaselli), F. D'Alessio (1'st Pisilli), Simone (28'st Liburdi), Pagano, Padula (11'st Corvino) PANCHINA Baldi, Pellegrini, Cherubini ALLENATORE Tanrivermis
MARCATORI L. D'Alessio 17'pt, F. D'Alessio 20' pt, Savarese aut. 26'pt
ARBITRO Bologna di Vasto ASSISTENTI Mastrippolito di Chieti e Cantoro di Pescara
NOTE Ammoniti Falasca, Pagano Angoli 1-2 Rec. 1'pt, 5'st

Esulta la Roma (foto Mirna De Cesaris)L'opportunità era di quelle ghiotte: approfittare del turno di riposo (già osservato dai giallorossi) del Napoli capolista per effettuare l'operazione sorpasso. La Roma non se l'è fatto chiedere due volte e a Pescara ha sfruttato l'occasione. 3-0 a Pescara e vetta raggiunta. Tre punti meritati e messi in ghiaccio nel primo tempo grazie alle reti dei due D'Alessio e all'autorete di Savarese. Dopo una prima parte di gara con i giallorossi bravi a tenere prevalentemente in mano le redini del match, al 17' arriva il vantaggio: break di Pagano che supera la linea di centrocampo palla al piede e premia l'inserimento di Leonardo D'Alessio che come un fulmine si presenta tutto solo davanti  a Gallo e con un bel tocco sotto mette il pallone sotto la traversa. Il Pescara non ha neanche il tempo di reagire perché al 20' è già 2-0: azione simile a quella del primo gol, stavolta con un lancio dalle retrovie a sfruttare l'imbucata stavolta di Francesco D'Alessio che con un lob di prima trafigge il portiere biancoceleste. Al 26' la Roma chiude i giochi: break di Fulvi che va al cross dall'out destro, invito per Padula che viene anticipato da Savarese il quale però mette il pallone dentro la propria porta: 3-0. Il Pescara risponde molto lentamente e al 28' Di Meo s'invola in area, ostacolato però da Faticanti e Catena. L'attaccante cade, ma per l'arbitro non c'è nulla. Nella ripresa è accademia giallorossa con il team di Tanrivermis che controlla agevolemente e che in in più di un'occasione, soprattutto nel finale, si divora anche la rete del 4-0. Ma è comunque festa: la Roma è prima.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE