Cerca

Focus

Post Roma-Benevento: più diamanti Che... rubini

Accelerazioni, dribbling e gol spettacolari, il tutto senza disdegnare un lavoro importante in fase difensiva

14 Gennaio 2019

Luigi Cherubini in gol contro il Benevento ©Cippitelli

Luigi Cherubini in gol contro il Benevento ©Cippitelli

Napoli e Frosinone continuano a mettere pressione alla Roma che però mantiene la lucidità necessaria per difendere il primato e proseguire al comando del Girone C. Vincere contro il Benevento era di fondamentale importanza per portare a casa i tre punti e rispondere a partenopei e frusinati che avevano impegni agevoli, almeno sulla carta. Il match contro la compagine campana era sicuramente alla portata della formazione di Tanrivermis ma, in ogni caso, sottovalutare un qualsiasi impegno può nascondere delle insidie che potrebbero costare caro a qualunque squadra. Bisogna dare atto a capitan Pagano e compagni di essere stati bravi a scendere in campo con la mentalità giusta e ad aver approcciato all'incontro nel modo giusto. Nei primi minuti, infatti, la squadra capitolina ha costretto gli avversari a rinchiudersi nella propria metà campo e a difendersi con qualche difficoltà. Al 18' una conclusione a giro di Pagano sblocca il risultato e da lì in poi non ci sarà più nulla da fare per gli undici di Fusaro.

Luigi Cherubini in gol contro il Benevento ©Cippitelli

Dopo una doverosa analisi sulle prime battute del match, non si può far altro che spostarci al minuto 18 del secondo tempo, perchè quello che è andato in scena al Centro Sportivo Fulvio Bernardini non si vede tutti i giorni su un campo da calcio: azione offensiva manovrata molto bene dalla Roma che mette Lilli nelle condizioni di crossare dalla linea di fondo, la sfera attraversa tutta l'area di rigore e giunge sul secondo palo dove Cherubini spara in rete alle spalle di Tartaro con una mezza rovesciata incredibile tra gli applausi del pubblico presente, meravigliato per un gol a dir poco spettacolare. La firma sul tabellino da parte di Luigi Cherubini è stata solo la ciliegina sulla torta di una prestazione superlativa del numero 11 che, sin dai primi minuti di gara, ha dimostrato una condizione fisica invidiabile ed una disposizione al sacrificio non riscontrabile in tutti gli attaccanti. L'esterno giallorosso, infatti, oltre ad aver messo a ferro e fuoco la difesa campana (non a caso Belvedere, terzino sinistro del Benevento è stato sostituito nell'intervallo) è stato sempre il primo ad aiutare i compagni nella fase difensiva ripiegando in maniera impeccabile e dando manforte tanto al centrocampo quanto a Falasca, esterno basso della stessa fascia di competenza. Per quanto riguarda la manovra offensiva la Roma ha sviluppato il suo gioco soprattutto sul settore di sinistra, in particolar modo nel primo tempo, con Cherubini che ha creato innumerevoli problemi e pericoli alla difesa campana, tant'è che anche il gol che ha aperto le danze, ovvero quello di Pagano, è stato frutto di un'azione sviluppata sulla fascia di sinistra. Nel prossimo turno i ragazzi di Tanrivermis affronteranno il Napoli in terra partenopea per un match che vale la vetta del girone, la Roma ha due risultati su tre per restare al vertice ma non vorrà accontentarsi di uscire solo indenne, la formazione giallorossa cercherà di imporre le proprie idee ed il proprio gioco... e poi, con un Cherubini in formato super è tutto più facile!

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni