Cerca

Focus

Roma, uno sguardo ai reparti: l'attacco di Tanrivermis

Sono 38 le reti realizzate dai giallorossi fino a questo momento, gol che hanno permesso alla formazione capitolina di risalire fino ai piani alti del girone

03 Aprile 2020

Tarantino esulta dopo il gol al Frosinone ©Torrisi

Tarantino esulta dopo il gol al Frosinone ©Torrisi

Tarantino esulta dopo il gol al Frosinone ©Torrisi

Dopo aver analizzato la difesa ed il centrocampo dei 2005, passiamo al fronte offensivo. Nonostante l'attacco giallorosso non riuscisse ad essere troppo incisivo ad inizio anno, il lavoro di Tugberk Tanrivermis sulla panchina della Roma ha pian piano portato i frutti. L'aspetto che più ha sorpreso finora è relativo all'intercambiabilità degli esterni, caratteristica che l'allenatore turco ha sfruttato al meglio alternando gli interpreti di partita in partita o nell'arco di una stessa gara. In sostanza ogni esterno della rosa è in grado di giocare su entrambe le corsie mantenendo sempre di buon livello il proprio rendimento. In questo modo le difese avversarie non hanno avuto punti di riferimento, non riuscendo a prendere le contromisure giuste ai capitolini. Eccezion fatta per Marazzotti che da esterno d'attacco ha disputato solamente un paio di gare agendo perlopiù da centrocampista, e realizzando ben 10 gol, Jacopo Tarantino è l'attaccante con più reti all'attivo, vale a dire 9. L'ex bomber della Tor Tre Teste ha probabilmente fatto un po' di fatica prima di entrare a dovere nei meccanismi di Tanrivermis, e nelle ultime uscite ha mostrato maggiore lucidità, soprattutto sotto porta. Un altro elemento fondamentale del tris avanzato romanista è stato Bolzan, strappi e accelerazioni sulla fascia, oltre ad una tecnica sopraffina, non a caso è uno dei designati per battere i calci di punizione. A completare il trio solitamente titolare vediamo Polletta che però nella sfida contro il Lecce, in seguito ad una brutta caduta, ha riportato un problema al polso che lo ha costretto ai box per circa un mese. Completano il pacchetto offensivo Neri, Campera, Cipolletti e Marcelli, con un minutaggio inferiore rispetto ai compagni, ma anche con la consapevolezza di aver contribuito all'ottimo cammino della Roma in campionato. In particolar modo Marcelli che è riuscito a mettere a segno 3 reti senza far rimpiangere l'assenza dell'infortunato Polletta. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE