Cerca

Speciale derby

Lazio, le possibili sorprese. Trifelli e De Martino scaldano i motori per la Roma

Sembra ormai tutto pronto per la stracittadina di sabato, tra le aquile il terzino ed il centrocampista potrebbero salire in cattedra

06 Aprile 2022

Cristiano Trifelli

Cristiano Trifelli con la sfera (Foto © Cervera)

Giocarlo per molti è già un’emozione unica, impareggiabile, quando riesci anche a deciderlo, magari senza essere l’uomo più atteso, allora hai fatto centro. Sabato scenderanno in campo in quel di Trigoria Roma e Lazio, pronte a dar vita alla madre di tutte le partite, il derby capitolino. Incroci, rivalità, ambizioni, tutto lo scenario possibile ed immaginabile nella partita che ancora oggi, sempre deciderà la supremazia tra le due squadre. I biancocelesti andranno al Di Bartolomei con la volontà di prendersi la loro prima vittoria in uno scontro diretto, pecca pesante nell’annata delle aquile. Dopo un girone d’andata catastrofico sotto questo punto di vista, quattro ko su quattro nei big match, la rotta da parte della compagine di Gonini si è tendenzialmente invertita. Difatti in quello di ritorno contro Napoli e Frosinone il club di Formello è riuscito a prendersi due pareggi meritati, frutto di reazioni importanti dal punto di vista mentale. Contro i ciociari Scuto e compagni ebbero in mano per quasi tutta la gara la redini del gioco, non riuscendo a vincere causa un calcio di rigore a dieci dal termine. Nell’ultimo turno invece i capitolini hanno lasciato principalmente il possesso ai partenopei, i quali son venuti al Green Club con molta personalità, non riuscendo a resistere però alla reazione dei biancocelesti dopo esser andati in vantaggio. Il gol di Polito ha rimesso subito in carreggiata i capitolini, bravi, forse per la prima volta in stagione, a non crollare mentalmente davanti ad una grande del campionato. Gonini spera che lo stesso venga fatto anche nella stracittadina, potendo così preparare alla grande i playoff. Sicuramente il ruolo di possibile sorpresa potrebbe giocarlo Cristiano Trifelli. Il terzino della Lazio aveva iniziato bene la stagione, grazie ad una prestazione d’autore contro il Crotone, salvo poi trascorrere l’annata più sotto l’ombra che cosparso di luce. Nell’ultimo turno però l’aquila è tornata a splendere, risultando tra i migliori con il Napoli. Dotato di un gran passo, l’esterno riesce a mettere spesso qualità visto un mancino molto educato, al quale ormai sta abituando tutti. Sabato è stato l’unico dal rendimento positivo anche nei primi 45’, aggiungendo alla sua solita corsa, anche carattere, determinazione e la voglia di non mollare. Un faro per i compagni, che adesso vuole illuminare tutte le gare dei suoi. Oltre a lui sicuramente diverse attenzioni saranno disposte su Giuseppe De Martino. Il rientro del centrocampista ha dato nuova linfa vitale alla squadra, tanto da aggiungere sia qualità in coppia con Chiucchiuini davanti alla mediana, sia fisico, capacità d’interdizione bloccando così le manovre avversarie. Un giocatore box to box, che ha al suo interno anche il feeling col gol, vista la doppietta siglata a Cosenza un mese fa. Dopo esser risultato il migliore tra i biancocelesti nella gara d’andata, senza dubbio ci si attenderà molto da lui in quella di ritorno, dove una vittoria della truppa di Gonini darebbe uno scossone clamoroso al campionato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE