Cerca

Girone D

Viterbese-Monterosi, scontro epocale. Il derby vale una stagione intera

Il sipario sta per alzarsi per uno dei match più attesi di tutto il campionato. Giallazzurri per tornare a credere nella seconda fase, biancorossi per non smettere di sognare

07 Aprile 2022

Maurizio Morra, tecnico della Viterbese

Maurizio Morra, tecnico della Viterbese

Dopo un’annata passata a rincorrersi e scambiarsi di continuo le posizioni in classifica, adesso Viterbese e Monterosi sono giunte al momento clou della stagione, quello dove sbagliare non è concesso. Le due compagini laziali si sono spesso litigate il ruolo di anti-Pontedera, ma alla fine qualche pareggio e sconfitta di troppo hanno portato la Carrarese ad occupare la seconda piazza. Adesso si ritrovano appena sotto, con i biancorossi terzi, mente i giallazzurri appena fuori dal podio viste le quattro lunghezze di distanza dai rivali. Una classifica che sicuramente sorprende molti, calcolando i soli cinque punti dei viterbesi in questo girone di ritorno. Maurizio Morra ha più volte ribadito la fiducia nel suo gruppo, il quale quest’anno si è tolto soddisfazioni importanti, fino a giocare un calcio di alto livello in diverse occasioni. Nonostante ciò però la corsa di Chianese e compagni è andata sempre più rallentando, costringendoli a vedersi sorpassare in classifica. La sola vittoria nelle sette gare disputate del girone di ritorno, con annesse quattro sconfitte, ha stupito tutti, ma adesso bisognerà ripartire da zero. Morra sa bene come motivare i suoi ragazzi, e di certo quale occasione migliore di un derby. All’andata finì in pareggio, sebbene la mole superiore di gioco creata dai giallazzurri. Prendersi i tre punti domenica è quasi un obbligo, per tornare a sperare nella qualificazione ai playoff, ora messa in difficoltà dagli ultimi risultati. D’altro canto invece il Monterosi continua in quello che è fino ad adesso un campionato magnifico. I ragazzi di Cataldo Leonetti sono una matricola della competizione, ma nonostante ciò hanno mostrato trame molto interessanti, dominando spesso i loro avversari. L’unità del gruppo ha sempre fatto la differenza, con il tecnico bravo nel compiere le giuste rotazioni, rendendo maggiormente solido un collettivo di qualità. Quello che è saltato più all’occhio è stata la doppia vittoria contro il Pontedera, campo quasi inespugnabile, considerando anche poi la seconda vittoria tra le mura amiche. Un percorso straordinario, che meriterebbe sicuramente una legittimazione forte con l’approdo ai playoff. La strada però, visto il regolamento, è ardua ma la truppa biancorossa ci ha già abituato a grandi cose.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE