Cerca

l'intervista

SFF Atletico, Lancioni e il monito: "Non mollare mai"

I biancorossi di Fregene si apprestano a ricevere l'Honey Soccer dopo il clamoroso 3-3 in casa dello Sporting Tanas

06 Marzo 2019

SFF in azione (FOTO Conti)

SFF in azione (FOTO Conti)

SFF in azione (FOTO Conti)

Un pazzesco pareggio che ha ricordato senza dubbio i tanti precedenti capitati a livelli maggiori. Da Liverpool-Milan di Champions League fino ad Atalanta-Roma di qualche settimana fa. La storia di mister Lancioni in casa SFF Atletico dev'essere ancora scritta col sorriso in volto, dopo quattro pareggi ed una sconfitta. L'ultima X è quella in casa dello Sporting Tanas, con una remuntada assurda dei ragazzi di mister Del Monte e tanto amaro in bocca per gli aeroportuali. "E' stato fatale il calo di concentrazione dopo il nostro terzo gol, da lì abbiamo perso sempre più certezze nella possibilità di arrivare alla vittoria. E' il bello del calcio, che non puoi dire mai gatto se non ce l'hai nel sacco". Citazioni illustri a parte, l'amaro in bocca per il primo successo mancato è tanto, per il tecnico del club di Fregene. "Abbiamo avuto tante altre chances per segnare, poi tanta stanchezza e incertezza crescenti hanno prevalso. In altre uscite ci hanno fermato gli infortuni e ugualmente  tante occasioni sprecate". Insomma, tra disattenzioni e poco cinismo il mister sa dove andare a parare per migliorare i suoi per il rush finale. "Sono soddisfatto della mentalità dei ragazzi, non hanno paura di giocare la palla dal basso. Ovviamente ci sono delle lacune da correggere, ma trasmettere il calcio ai ragazzi a questi livelli è un percorso difficile e lungo". Tre cambi tecnici in questa stagione non sono facili da smaltire, come conferma lo stesso Lancioni: "Oguno pretende e cerca cose diverse perciò c'è da tenere in cosniderazione anche questo. Frse sabato è mancato anche il mio aiuto, io sono stato il primo a pensare di aver già vinto". Dunque, per arrivare ai primi tre punti, Lancioni dice con chiarezza: "Servono i gol e la concretezza là davanti, anche se spesso arriviamo al tiro con tanti uomini. Per sabato, occorre verificare la condizione di qualche elemento febbricitante. Speriamo di invertire la rotta".



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE